Islam / Politica / World News

Missili iraniani esplodono a soli 100 miglia dalle navi della Marina americana

Missili iraniani esplodono a soli 100 miglia dalle navi della Marina americana

Missili a lungo raggio appartenenti all’Iran sono arrivati sabato a soli 100 miglia dal gruppo d’attacco della portaerei Nimitz, ha riferito Fox News.

Almeno due missili balistici iraniani sono esplosi all’impatto quando hanno colpito l’oceano a circa 100 miglia dalla portaerei nucleare e da altre navi della Marina, inviando detriti in tutte le direzioni. Fonte: Funzionari statunitensi che Fox News non ha identificato.

Il Dipartimento della Difesa non ha immediatamente risposto alla richiesta di commento del Post.

Almeno un missile è atterrato a 20 miglia da una nave commerciale, secondo Fox News, ma i funzionari non avrebbero fornito alcun dettaglio sulla nave, citando problemi di privacy.

Il Nimitz si trova nella regione dopo che il presidente Trump ha deposto funzionari del Pentagono che stavano per mandare la portaerei nello stato di Washington all’inizio di questo mese.

Fox ha riferito che i satelliti spia usa hanno rintracciato il lancio di missili dall’Iran. Più tardi, le Guardie Rivoluzionarie hanno rilasciato una foto di un missile decollato da un sito segreto nell’Iran centrale.

“Ci aspettavamo il lancio del missile”, ha detto un funzionario all’outlet.

Un missile iraniano è atterrato a 100 miglia dalla portaerei USS Nimitz.

Il lancio del missile è avvenuto il secondo giorno di esercitazioni militari da parte delle guardie rivoluzionarie iraniane e il giorno dopo una serie di test missilistici balistici.

“Uno dei nostri obiettivi più importanti della politica di difesa è utilizzare missili balistici a lungo raggio contro navi da guerra nemiche, comprese portaerei e navi da guerra”, ha detto ai media statali iraniani il maggior generale delle guardie Hossein Salami.

Poiché i missili possono percorrere circa 1.100 miglia, Salami ha detto, “ora possiamo colpire obiettivi in movimento nell’oceano”, invece dei soliti missili da crociera a bassa velocità.

Il capo del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie iraniane Hossein Salami parla durante un’esercitazione militare il 15 gennaio 2021.

Le tensioni con l’Iran rimangono alte negli ultimi giorni di Trump come presidente, con la Repubblica Islamica che intensificato la produzione nucleare ed esercita una dimostrazione di forza nella regione mentre il presidente eletto Joe Biden si prepara ad insediarsi.

Biden ha detto di voler rientrare nell’accordo sul nucleare del 2015 con l’Iran che Trump ha rescisso nel 2018, ma solo “se l’Iran riprenderà la sua stretta conformità”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento