Islam / World News

Moschea di Göteborg: Una donna musulmana non può lasciare la casa senza il permesso del suo uomo

Moschea di Göteborg: Una donna musulmana non può lasciare la casa senza il permesso del suo uomo

La TV4 svedese ha rivelato ieri che l’homepage della moschea di Göteborg – una moschea costruita con soldi dell’Arabia Saudita – si collega a una guida internazionale per un comportamento corretto se si desidera convertirsi all’Islam.

La nuova guida musulmana afferma che una donna musulmana deve avere il permesso del marito per lasciare la casa, indipendentemente dal fatto che sia per motivi personali o per altri motivi. Inoltre, la guida afferma che è peccato che una donna musulmana neghi il sesso al marito. Le uniche eccezioni alla regola sono se la donna è malata o è mestruata.

Sarah Delshad, la fondatrice dell’organizzazione femminista musulmana, afferma di essere rattristata dal fatto che una forma conservatrice ultra-ortodossa dell’ Islam tenti di parlare oggi per tutti i musulmani. Sarah non indossa l’hijab ed è una musulmana “progressista“.

Magnus Ranstorp, un ricercatore sul terrorismo, un’altra persona che TV4 ha intervistato ha reagito negativamente alle dichiarazione della moschea di Göteborg .

È straordinario il collegamento della moschea con questa nuova guida musulmana, una guida che ha queste visioni riprovevoli“, ha detto Ranstorp.

TV4 ha chiamato il portavoce della Moschea di Göteborg, Mohammed El Alti, per confrontarlo con le opinioni espresse sulla loro homepage.

El Alti ha risposto che “tali valori non sono qualcosa che condividiamo nella moschea di Göteborg. La guida contiene parti che non supportiamo, ma è bene che le abbiate fatto notare. Le correggeremo. Noi non sosteniamo l’opinione sulle donne che ha la guida”.

Tuttavia, a partire da sabato sera, la moschea si collega ancora a questa guida.

Ranstorp scrive su Twitter:

Quando vedo prove credibili che la moschea di Göteborg dice pubblicamente ai parrocchiani che il consiglio della moschea rifiuta quanto segue dalla” Nuova guida musulmana “, allora in primo luogo penso che tu stia cercando di essere all’altezza dei valori di uguaglianza di base in Svezia.”

La moschea di Göteborg è stata costruita nel 2011 con i soldi del dispotico governo dell’Arabia Saudita.

Nel 2012, varie moschee in Svezia hanno ricevuto critiche diffuse dai media svedesi dopo che i giornalisti armati di telecamere nascoste hanno mostrato come gli imam nelle moschee e nelle pseudo-moschee svedesi – edifici usati come moschee ma senza apparire esternamente – parlassero di donne.

Il canale televisivo ha inviato una donna musulmana con una telecamera nascosta per visitare le moschee per chiedere cosa fare quando suo marito la picchia e la costringe a fare sesso. L’Imam ha affermato che i problemi devono essere risolti all’interno della famiglia e che la donna non deve contattare la polizia.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento