Opinioni / Politica

“Nata nella Palestina Occupata” Errore sul passaporto del Regno Unito?

“Nata nella Palestina Occupata” Errore sul passaporto del Regno Unito?

Nativa di Gerusalemme scioccata nello scoprire che secondo il suo rinnovato passaporto britannico, il suo vero luogo di nascita era “Palestina occupata”.

Ayelet Balavan era a sorpresa quando le è stato rinnovato il passaporto britannico. Secondo il nuovo documento, Ayelet, nata a Gerusalemme, era in effetti nativo dei “Territori palestinesi occupati”.

In un’intervista a Kan Radio, Ayelet si è chiesto: “Cosa dovrei fare con questo passaporto? Sono i miei documenti di identificazione personale.

Kan News ha detto che l’incidente fa probabilmente parte di una nuova politica del governo britannico. Anche quello rilasciato al fratello di Balavan solo due anni prima presenta “Gerusalemme” non “Territori palestinesi” come luogo di nascita.

“Forse erano confusi perché vivo in una comunità composta da sfollati di Gush Katif”, ha detto Ayelet, ma il problema di quella preposizione è il fatto che “Territori palestinesi occupati” si riferisce al suo attuale luogo di residenza piuttosto che alla città di nascita.

Balavan ha contattato l’ambasciatore israeliano nel Regno Unito, Tzipi Hotovli, nel tentativo di scoprire se altri cittadini britannici residenti in Israele avessero riscontrato lo stesso problema, e si recò persino a Nefesh B’Nefesh, dove le è stato detto che non avevano mai affrontato la questione. L’organizzazione ha passato la richiesta al Ministero degli Esteri israeliano nel Regno Unito, dove hanno detto che stavano indagando sull’apparente enigma. L’ambasciata britannica in Israele deve ancora dare una risposta all’inchiesta.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento