Migranti / Politica / World News

“Non possiamo andare avanti con questa immigrazione” – Il politico francese avverte che ogni anno in Francia si stabiliscono 400.000 migranti

“Non possiamo andare avanti con questa immigrazione” – Il politico francese avverte che ogni anno in Francia si stabiliscono 400.000 migranti

L’enorme quantità di immigrazione legale e illegale in Francia è diventata insostenibile e la situazione deve cambiare, il politico conservatore francese del Rally Nazionale (RN), Nicolas Bay, ha commentato su un popolare programma di notizie francese.

“Se si aggiunge all’immigrazione legale quella illegale, ci sono più di 400.000 arrivi ogni anno… Non possiamo continuare con tale immigrazione”, ha commentato Bay, che funge da deputato europeo di RN, come ospite su “4 Vérités” di France 2 il 21 settembre.

Le statistiche sembrano sostenere i sentimenti di Bay circa l’alto livello di migrazione che la Francia sta vivendo, un paese che ha già la più grande popolazione musulmana in Europa. Ad esempio, 276.576 nuovi permessi di soggiorno sono stati rilasciati nel 2019, secondo il Ministero dell’Interno francese. Inoltre, nel 2019 sono state fatte 132.700 nuove richieste di asilo. Con entrambe le cifre sommate, è pari a oltre 400.000 nuovi ingressi in Francia, e non include nemmeno i migranti illegali che non hanno presentato domanda di asilo.

Bay ha anche parlato del recente incendio del campo di Moria sull’isola greca di Lesbo e ha detto che la Francia non dovrebbe accettare alcun migrante proveniente dal campo.
“Prima di tutto, le richieste di asilo devono essere fatte nei paesi di origine con hotspot e non sul territorio europeo… Nell’UE, ci sono cinque milioni di [migranti] che sono venuti negli ultimi anni, è l’equivalente della popolazione della Danimarca”, ha detto Bay.

Cinque migranti afghani sono stati arrestati per aver scatenato l’incendio nel campo,cosa che hanno fatto dopo che le loro domande di asilo sono state respinte. Il governo greco ha avvertito che gli incendi nei campi sono stati usati come ricatto dai migranti che cercano di ricollocarsi sulla terraferma.

La leader del National Rally Marine Le Pen partecipa a un dibattito sulla riforma dell’immigrazione, all’Assemblea Nazionale, a Parigi, lunedì 7 ottobre 2019.

Nonostante i numerosi casi di migranti che danno fuoco ai propri campi di asilo,la Germania prevede di accoglierne oltre 1.500 dalla Grecia e sarà affiancata da un certo numero di nazioni dell’UE.

Bay ha anche sollevato il problema delle tasse e la stagnazione economica durante il programma, dicendo: “Siamo uno dei paesi più tassati del mondo. Quindi abbiamo bisogno di due cose: liberare e proteggere. Oggi, è l’opposto. Oggi, siamo sempre più vincolati con standard più esigenti, mentre deregolamentiamo quando si tratta di capitali provenienti da fuori del paese”, ha detto Bay.

Bay è stata anche interpellato sulle recenti osservazioni di Marine Le Pen che vuole riunire tutta la Francia durante le prossime elezioni presidenziali. ha risposto che il leader del suo partito ha “guadagnato esperienza” e ha spiegato, “Oggi, c’è una disperazione, una rabbia da parte dei francesi contro l’attuale governo e le sue carenze. La situazione economica è drammatica. Marine Le Pen è una candidata per la soluzione, la risposta alla legittima rabbia dei francesi per fornire un’alternativa.”

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento