Politica / World News

Norme della Corte di giustizia UE contro la legge ungherese che impone trasparenza finanziaria per le ONG

Norme della Corte di giustizia UE contro la legge ungherese che impone trasparenza finanziaria per le ONG

La Corte di giustizia dell’Unione europea (CJEU) ha stabilito giovedì che le restrizioni imposte dall’Ungheria al finanziamento delle organizzazioni civili da parte di persone stabilite al di fuori di tale Stato membro non sono conformi al diritto dell’UE, .

La Commissione europea ha deferito l’Ungheria alla CJEU in base alla legislazione, che richiede alle ONG di divulgare appieno i finanziamenti esteri per oltre 7,2 milioni di persone (208.700 euro), dalla fine del 2017.

Secondo il giudice, imponendo obblighi di registrazione, dichiarazione e pubblicazione a determinate categorie di organizzazioni della società civile che ricevono direttamente o indirettamente sostegno dall’estero e che superano una determinata soglia e prevedendo la possibilità di applicare sanzioni alle organizzazioni che non rispettano tali obblighi, rappresenterebbe restrizioni discriminatorie e ingiustificate sia per le organizzazioni in questione che per le persone che le sostengono.

Il governo ungherese rispetta la sentenza, ma si impegna a “garantire la trasparenza delle ONG”, ha dichiarato Gergely Gulyas, capo dell’Ufficio del Primo Ministro, nel suo briefing settimanale di giovedì. Egli ha affermato che il governo deve ancora esaminare la sentenza in dettaglio, ma ha affermato che è incoraggiante che il tribunale concordi con l’obiettivo del governo di aumentare la trasparenza nelle ONG, quindi solo gli strumenti per raggiungere questo obiettivo devono essere cambiati.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento