Islam / World News

Nove cristiani assassinati in Kenya per essersi rifiutati di recitare il credo islamico

Nove cristiani assassinati in Kenya per essersi rifiutati di recitare il credo islamico

Almeno nove cristiani sono stati assassinati dagli estremisti islamici in Kenya il 6 dicembre perché si sono rifiutati di recitare la Shadada islamica, un credo musulmano. Fonte: International Christian Concern (ICC

L’ICC ha inoltre riferito che simili crimini si sono verificati nel Kenya settentrionale per molti anni, di solito compiuti da membri del gruppo radicale islamico al-Shabaab.

Il 6 dicembre 2019, 11 perwsone cristiane non locali sono stati attaccati durante un viaggio da Mandera a Nairobi e uccisi a Kotulo, nel nord-est del Kenya“, ha affermato l’ICC. “Secondo quanto riferito, sono stati separati dalle loro controparti musulmana e uccisi per non aver recitato lo Shahada islamico“.

Un agente di polizia keniota ha riferito all’ICC che “un autobus passeggeri appartenente alla compagnia di autobus Medina, in viaggio tra Wajir e Mandera, è stato attaccato da una banda criminale intorno alle 1730 di questa sera. L’attacco è avvenuto nell’area di Maadathe, a cinque chilometri da Kotulo. Si ritiene che vite siano andate perse. ”

Secondo la CPI e le sue fonti, i passeggeri sull’autobus sono stati separati dai radicali islamisti. “Nove passeggeri sull’autobus diretto a Mandera che non sapevano recitare lo Shahada sono stati portati fuori dall’autobus e uccisi a distanza ravvicinata da quelli che si ritiene fossero militanti di al-Shabaab“, ha affermato l’ICC. Mancano ancora due passeggeri considerati morti.

Le persone uccise sono: Athanus Kiti, Enos Odhiambo, Kelvin Mandela, Wisely Meli, Tikane Kasale, Leonard Mukanda, Francis Mbuvi, Rodgers Machuka e Anchari Okerosi. I due ancora dispersi sono: Emmanuel Barasa e Nathan Bett.

Il governatore della contea di Mandera in Kenya, Ibrahim Ali Roba, ha dichiarato : “Sono profondamente rattristato di apprendere dell’odioso attacco di autobus vicino a Kotulo, dove sono stati uccisi 10 passeggeri [o dispersi]. Sono informato che i combattenti di al-Shabaab hanno codardamente segregato i non locali diretti a Mandera da Nairobi. È estremamente triste e umanamente inquietante apprendere che, ancora una volta, hanno separato i locali dai non locali prima di uccidere quelli che credevano essere non locali.

L’ICC ha inoltre riferito che due uomini cristiani, Frederick Ngonde e Joshua Obila, sono stati uccisi in modo simile nel 2018 – quando si sono rifiutati di recitare il credo islamico.

Nel 2015, almeno 148 studenti della Garissa University sono stati uccisi da estremisti musulmani, ha affermato l’ICC. Quello stesso anno, “un’insegnante musulmana, Salah Farah, è stata colpita per aver difeso i passeggeri cristiani che erano stati separati per l’esecuzione da parte di al-Shabaab“.

Nel 2014, “28 insegnanti che si recavano a Nairobi per le vacanze di Natale sono stati uccisi dopo essere stati costretti a recitare la dichiarazione di fede islamica“, ha riferito l’ICC.

Nathan Johnson, direttore regionale dell’ICC per l’Africa, ha dichiarato: “Speriamo che il governo prena provvedimenti efficaci per fermare l’assassinio senza senso di così tanti cristiani in Kenya da parte di estremisti islamici come al-Shabaab. Lodiamo Dio come rifugio e forte torre che è per i nostri fratelli e sorelle perseguitati in Cristo che continuano a sopportare così tanto ”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento