Islam

Nuovo attacco jihadista nella tormentata provincia del Mozambico

Nuovo attacco jihadista nella tormentata provincia del Mozambico

I jihadisti hanno attaccato un villaggio vicino a un enorme progetto di gas nella provincia settentrionale del Mozambico di Cabo Delgado.

Uomini armati hanno attaccato il piccolo villaggio di Monjane.

“La popolazione è fuggita nel villaggio di reinsediamento di Senga”, che si trova a cinque chilometri di distanza dalla zona del progetto. Fonte: AFP.

La fonte non è stata in grado di fornire dettagli su eventuali vittime.

Il gruppo, noto localmente come Al-Shabab, ha lanciato attacchi nella provincia a maggioranza musulmana nell’ottobre 2017. L’anno scorso ha dichiarato fedeltà al cosiddetto gruppo dello Stato Islamico.

Più di 2.300 persone sono morte, secondo il progetto ACLED (Armed Conflict Location & Event Data) con sede negli Stati Uniti, mentre il governo afferma che almeno 500.000 persone sono fuggite dalle loro case.

Cabo Delgado è il sito di uno progetto per costruire un impianto di gas naturale liquefatto (GNL), il fulcro di un sogno governativo di raccogliere ricchezze dai giacimento energetico offshore del Mozambico.

La società francese Total, uno dei principali investitori nel progetto, ha detto all’AFP che stava “monitorando da vicino la situazione” a Cabo Delgado ma non ha confermato l’attacco.

Monjane è stato attaccato nel maggio 2018. Dieci persone sono state decapitate, alcune delle quali bambini.

Le forze armate del Mozambico, che hanno lottato per contenere l’insurrezione, la scorsa settimana hanno dichiarato di aver condotto diverse operazioni in cui hanno ucciso 37 jihadisti, sequestrato armi da fuoco e distrutto veicoli e imbarcazioni utilizzati per attacchi costieri.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento