Politica / World News

Oltre i 3/4 dei cittadini greci sostengono la politica di frontiera del governo conservatore

Oltre i 3/4 dei cittadini greci sostengono la politica di frontiera del governo conservatore

Nuovi sondaggi hanno rivelato che oltre i tre quarti dei cittadini greci sostengono la decisione del governo conservatore di bloccare l’entrata in Grecia di orde di invasori migranti.

Il sondaggio, condotto dalla società di ricerche di opinione Pulse, ha scoperto che solo il 18% del pubblico greco crede che le azioni intraprese dalle autorità per impedire a migliaia e migliaia di migranti di entrare illegalmente nel paese siano sbagliate, riferisce il quotidiano greco Proto Thema .

Otto cittadini greci su dieci hanno espresso sentimenti positivi riguardo alla decisione del loro governo di sigillare i confini per contrastare i tentativi del leader del regime turco Erdogan di ricattare gli europei attraverso lo sfruttamento di migranti e rifugiati.

Le cifre del sondaggio hanno anche rivelato che l’84 percento dei greci era molto preoccupato per l’atteggiamento della Turchia e per i recenti sviluppi lungo il confine tra i due paesi.

Gli intervistati erano anche preoccupati per la diffusione del coronavirus nel loro paese, che finora ha 45 casi confermati. Il 42 percento di coloro che sono stati intervistati ha dichiarato di essere preoccupato per un grave focolaio di virus che si sta verificando in Grecia.

Secondo l’agenzia elettorale Europe Elects, il partito della Nuova Democrazia (ND) al potere in Grecia, di gran lunga, rimane il partito politico più popolare del paese con il 43,6 per cento dei voti.

Stelios Petsas, un portavoce del governo greco, ha denunciato le recenti accuse fatte dal regime turco come “false notizie“, dicendo: “I video che mostrano la fatalità al confine tra Grecia e Turchia sono notizie false. Chiediamo a tutti di prestare attenzione quando riportano notizie che promuovono la propaganda turca.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento