Islam / World News

Omicidio d’onore nel Sindh: Donna lapidata a morte

Omicidio d’onore nel Sindh: Donna lapidata a morte

Wazeera Chachaar, residente nel vicino villaggio di Wadda Chachaar, è stato lapidato a morte, lo conferma il rapporto medico. Il padre di Wazeera sostiene che suo marito l’ha uccisa brutalmente.

Un rapporto post-mortem sul corpo di una donna lapidato a morte nel distretto di Jamshoro ha confermato che le gravi torture inflitte su di lei ne hanno causato la morte. Secondo il rapporto, la vittima della lapidazione aveva il cranio fratturato con il collo e le ossa facciali rotte, che hanno gravemente colpito il suo cervello. Questo è un altro brutale caso di uccisione d’onore nel Sindh.

Inoltre, ci sono state gravi lesioni su tutto il corpo della donna, secondo l’autopsia che è stata condotta 12 ore dopo la sua morte. Si è concluso che le ferite alla testa hanno provocato la morte.

Secondo la polizia, il 27 giugno, la polizia autostradale ha trovato un corpo mutilato di una donna sconosciuta con gravi ferite alla testa sulla strada dell’Indo nei limiti della stazione di polizia Chachaar.

La donna è stata identificato come Waziran Chachaar, una residente del vicino villaggio di Wadda Chachaar.

La polizia ha contattato immediatamente il marito Ali Bux Chachaar e il padre Muhammad Chachaar e ha inviato il corpo al Syed Abdullah Shah Medical Institute, Sehwan per il postmortum.

Sorprendentemente, i parenti della donna deceduta, compreso il padre e il marito, hanno inizialmente evitato le indagini della polizia e la denuncia del caso e volevano che fosse dichiarato che la donna era morta a causa di un incidente stradale Più tardi, sia il padre che il marito si sono accusati a vicenda di aver ucciso la donna.

Omicidio d’onore in Sindh: un caso di Karo-Kari?

Le fonti sostengono che questo omicidio è un caso di Karo-Kari (omicidio d’onore premeditato) ampiamente praticato nelle aree rurali e tribali del Sindh. Tutti gli uomini o le donne coinvolti nella relazione prematrimoniale o extraconiugale sono considerati nemici della coscienza collettiva e la famiglia interessata è autorizzata a prendere la vita della persona al fine di ripristinare l’onore o la reputazione.

Le statistiche ufficiali rivelano che da gennaio a giugno 2019, ci sono stati 78 casi di omicidio d’onore. Alcuni casi sono stati registrati, ma per molti le indagini sono in sospese per motivi culturali e strutturali.

L’ispettore generale-Sindh, Dr. Kaleem Imam, ha posto un’attenzione particolare sulla pratica di Karo-Kari e ha preso tutte le misure possibili per garantire la sicurezza dei segmenti vulnerabili della società.

Egli ha inoltre riferito di aver incaricato i funzionari interessati a garantire che non vi sia alcuna lacuna nelle indagini e lo stesso è stato adeguatamente perseguito dinanzi ai tribunali.

Tuttavia, la polizia ha generalmente difficoltà a indagare su tali casi per motivi culturali. “L’omicidio d’onore è un problema sociale e affonda le sue radici nella cultura tribale e nella mentalità per cui le donne sono considerate sottomesse agli uomini”, ha detto Abdul Khaliq Shaikh, del quartier generale di DIG.

Il Karo-Kari è guidato da un complesso gioco di fattori come il patriarcato, le cultura feudale, il ruolo complice delle istituzioni statali e delle forze dell’ordine, e una rete di interessi sociopolitici acquisiti. Pur sottolineando il ruolo dell’educazione per mantenere lo status quo, la struttura sociale soprattutto gli istituti educativi sono altamente dominati dal patriarcato e da ogni componente dell’istruzione, dal programma all’ambiente accademico, corrisponde ai costumi e alle tradizioni della vecchiaia del patriarcato”.

Nel Sindh rurale contemporaneo, sostiene G-M Pitafi, docente presso l’Università di Management and Technology, Karo-Kari è diventato uno strumento per lo sfruttamento economico del rivale. “Le tribù usano le femmine provenienti da famiglie economicamente svantaggiate per colpire i loro rivali. Colui che è accusato di avere un rapporto illecito con una donna deve pagare soldi e lasciare immediatamente la zona”.

Alcuni casi di uccisione d’onore , vanno fuori controllo e portano all’uccisione di uomini e donne, ha aggiunto. L’amministrazione locale insieme ai capi delle tribù sono una parte dell’intero processo. Pertanto, questi casi sono in aumento.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento