Islam

Omicidio d’onore: un bambino di 9 anni uccide la zia nella provincia del Punjab di Pak

Omicidio d’onore: un bambino di 9 anni uccide la zia nella provincia del Punjab di Pak

In un caso di omicidio d’onore, un bambino di nove anni ha ucciso sua zia dopo che la sua famiglia gli ha detto di commettere il crimine in un villaggio nella provincia pakistana del Punjab.

L’incidente è avvenuto martedì nel villaggio Chak 104-SB a Sargodha, a circa 200 km da Lahore. Secondo la polizia, il ragazzo è stato addestrato dalla sua famiglia ad adoperare l’arma per uccidere la zia paterna.

La vittima di 30 anni aveva sposato un uomo di sua scelta circa 10 anni fa contro la volontà della sua famiglia. Tuttavia, la famiglia si era poi riconciliata con la donna, la donna – una madre di tre figli – ha visitato la casa di suo zio materno per partecipare a una funzione familiare. Durante la funzione, suo nipote di nove anni ha aperto il fuoco su di lei, uccidendola sul posto.

La polizia ha detto. “Dopo l’incidente, il ragazzo e la sua famiglia sono fuggiti dal luogo del delitto”.
“Il padre del ragazzo lo aveva addestrato ad usare l’arma. Sembra che al ragazzo sia stato detto dai suoi familiari di aprire il fuoco su sua zia. Il padre del ragazzo e altri membri della famiglia sono stati denunciati per il reato.”

Le uccisioni d’onore sono comuni in Pakistan. Secondo Human Rights Watch, oltre 1.000 donne vengono uccise ogni anno in Pakistan in nome dell'”onore” – relazioni ritenute “inaccettabili”, sfida agli spazi fisici o cyber-gendered, sfacciataggine nel vestire e nel linguaggio o nell’immoralità percepita; sono la causa della maggior parte degli omicidi.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento