Islam / Migranti / World News

Ora a Gran Canaria i cosiddetti rifugiati del Nord Africa stanno persino attaccando i turisti

Ora a Gran Canaria i cosiddetti rifugiati del Nord Africa stanno persino attaccando i turisti

Sono arrivati alle Isole Canarie come “richiedenti asilo” e si comportano come tori in un negozio di porcellana.

Nelle comunità turistiche di Mogán e San Bartolomé de Tirajana a Gran Canaria, non passa quasi un giorno senza segnalazioni di atti vandalici, furti, combattimenti o rapine commessi da giovani migranti marocchini.

I complessi di appartamenti devono far rispettare la protezione dei loro inquilini e i cancelli devono essere tenuti chiusi a chiave già durante il giorno.

Una cosa del genere non era mai accaduta prima. Per molto tempo, il problema è stato negato da alcuni politici locali, ma ora la violenza ha raggiunto le comunità. I cittadini hanno paura e si sentono abbandonati dallo Stato.

A causa della rissa di ieri in Plaza del Hierro a San Fernando de Maspalomas, oggi si tiene un incontro con il sindaco Conchi Narváez e la delegazione governativa. All’incontro prenderanno parte anche diversi capi della polizia.

Dopo la rissa, i nordafricani si sono spostati verso il Centro Comercial Anexo II a Playa del Inglés dove hanno continuato ad attaccare i turisti.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento