Migranti / World News

Otto trafficanti di esseri umani arrestati dalle autorità bosniache e croate

Otto trafficanti di esseri umani arrestati dalle autorità bosniache e croate

Otto trafficanti di esseri umani sono stati arrestati mercoledì in un’operazione congiunta condotta dalle autorità bosniache e croate.

L’operazione, con il nome in codice “Trieste”, fa parte di una più ampia campagna coordinata dall’ Europol – l’agenzia di contrasto cooperativa dell’UE – che è stata progettata per smantellare le reti di contrabbando di persone organizzate nei paesi balcanici. Fonte: Slobodna Bosna .

Finora, l’Operazione Trieste ha rivelato un’estesa catena di traffico di esseri umani che trasporta migranti illegali dal Medio Oriente all’Italia.

Le prove raccolte dagli investigatori suggeriscono che l’operazione di contrabbando è incredibilmente ben finanziata e organizzata meticolosamente, fino ai dettagli logistici particolari.

L’Agenzia di Stato e protezione (SIPA) della Bosnia insieme al Procuratore del Dipartimento Speciale per la Criminalità Organizzata, la Criminalità Economica e la Corruzione ha coordinato incursioni in diverse località della Bosnia Erzegovina che hanno portato alla confisca di diversi telefoni cellulari e di un computer portatile.
Le autorità sperano che l’elettronica sequestrata contribuisca a far luce sulle pratiche di contrabbando dell’organizzazione.

Commentando l’operazione, la Procura di BiH ha dichiarato che si trattava di “una delle azioni regionali più complete nella lotta contro l’immigrazione clandestina e il contrabbando di migranti effettuati nel 2020”.

Da parte sua, Europol ha contribuito a identificare i membri dell’organizzazione criminale e ha assicurato una comunicazione fluida tra le autorità bosniache e croate.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento