Islam

PA Daily: L’uccisione di un bambino di 9 mesi è stata “Guerra santa per amore di Allah” …

PA Daily: L’uccisione di un bambino di 9 mesi è stata “Guerra santa per amore di Allah” …

– Qual è la definizione PA di “una guerra santa per il bene di Allah”?

– Domanda: Chi “ha combattuto una guerra santa per il bene di Allah”?

– RISPOSTA PA: Un terrorista responsabile dell’omicidio di 9 civili tra cui un bambino di 9 mesi!

“L’eroico martire Marwan Kayed Zalum… ha combattuto una guerra santa per il bene di Allah… [per] Fatah”

“Zalum era dotato di coraggio e forza… aveva una morale alta”

“Era sempre in prima linea nella lotta contro il nemico sionista.”

Il quotidiano ufficiale della PA ha dedicato molto spazio di recente per celebrare il 56 ° anniversario del suo primo attacco terroristico, che chiama il lancio del Movimento Fatah.

Tra gli articoli che ha scelto di pubblicare, c’era un op-ed che ha fatto di tutto per lodare, glorificare e onorare un terrorista coinvolto nell’omicidio di almeno 9 israeliani, tra cui un bambino di 9 mesi.

Il terrorista Marwan Zalum è stato responsabile di una serie di attacchi terroristici, tra cui l’invio del terrorista che ha sparato e ucciso un bambino nel 2001. Zalum ha organizzato anche l’impianto di una bomba che uccise una persona, e iniziò un attacco in cui fu uccisa un’altra persona.

Zalum ha fornito anche la bomba usata in un attacco suicida nel 2002, in cui 6 persone furono uccise e 80 ferite. Zalum è stato ucciso dall’esercito israeliano nel 2002.

Il recente articolo del quotidiano ufficiale della PA ha descritto la “carriera” di Zalum come capo dell’organizzazione terroristica designata di Fatah, le Brigate dei Martiri di Al-Aqsa, onorandolo per essere “responsabile di molte operazioni di tiro” e “operazioni auto-sacrificali” – gli eufemismi della PA per attacchi terroristici e attentati suicidi. Lo scrittore ha persino considerato uno di questi attentati suicidi come “il più importante”. L’articolo faceva riferimento alla campagna terroristica della PA dal 2000 al 2005 in cui furono uccisi più di 1.100 israeliani, “la beata Al-Aqsa Intifada”:

Di seguito è riportato un estratto più lungo dell’op-ed:

“Il combattente martire Marwan Kayed Mutlaq Abd Al-Karim Zalum ‘Abu Saja’ (cioè il terrorista, coinvolto in un omicidio di almeno 9 persone) è nato a Hebron nel 1960 da una delle famose famiglie Hebron …

È partito per la Giordania, e da lì per il Libano, dove è entrato a far parte del Movimento Fatah ed è stato uno dei suoi combattenti…

Tornò in patria pochi mesi prima dello scoppio della beata Al-Aqsa Intifada (cioè, campagna terroristica della PA 2000-2005, più di 1.100 israeliani assassinati).

Dopo lo scoppio della beata intifada, Marwan Zalum istituì squadre militari a Hebron (le Brigate dei Martiri di Al-Aqsa) [parentesi alla fonte] (cioè l’ala terroristica di Fatah), e fu il comandante di queste brigate. Marwan Zalum fu responsabile di molte operazioni di tiro su avamposti e operazioni auto-sacrificali che furono condotte dalle Brigate dei Martiri di Al-Aqsa, la più importante delle quali fu l’operazione della donna cercatore di martiri Andalib Takatka (cioè una kamikaze che ucciso 6 persone e ne ferì oltre 80).

Marwan Zalum ‘Abu Saja’ è diventato ricercato dalle forze di occupazione israeliane… e la notte del 22 aprile 2002, intorno alle 23:40.m., un elicottero Apache israeliano sparò tre missili contro un veicolo civile nel cuore di Hebron… dentro il quale il martire Marwan Zalum e il suo compagno Samir Tamimi ‘Abu Rajab’ stavano viaggiando…

I missili colpirono direttamente il veicolo, e dilaniarono i corpi dei due Martiri in centinaia di pezzi…

Il comandante delle Brigate martiri di Al-Aqsa a Hebron Marwan Zalum e Samir Tamimi, uno dei comandanti della Forza 17 della [PA Presidential Security] in città, è morto come martiri nella vile operazione di assassinio …

Una serie di tentativi di assassinarlo o arrestarlo fallirono in passato, ma questa volta i traditori riuscirono nel loro intento usando degli elicotteri israeliani, uccidendolo senza pietà con il lancio di missili. Dopo l’assassinio, i compagni dei Martiri si vendicarono.
Tre persone che si dice siano state collaboranti sono state arrestate, e in seguito uccise e gettate nel luogo in cui il veicolo è stato bombardato.

L’eroico martire Marwan Kayed Zalum ‘Abu Saja’ è un combattente che ha combattuto una guerra santa per il bene di Allah sotto gli auspici di Fatah…

L’eroico martire Marwan Kayed Zalum era dotato di coraggio e forza. Era fermo nelle sue posizioni, … aveva una morale alta, ed era un comandante di spicco con una forte personalità – un esempio di coraggio ed eroismo che sacrificò tutto. Sapeva che la fine di ogni combattente della Jihad era il Martirio-morte, che ha desiderato durante tutta la sua lunga lotta… per il bene della gente e della causa…

Marwan Zalum, hai posto la Palestina davanti ai tuoi occhi, hai portato la tua anima nel palmo della mano e hai meritato il Martirio. Nonostante la tua scomparsa, vivi nel cuore di coloro che ti amano…
Era sempre in prima linea nella lotta contro il nemico sionista.

[Quotidiano ufficiale pa Al-Hayat Al-Jadida,29 dicembre 2020]

Marwan Zalum – Terrorista palestinese e comandante del ramo Hebron del Tanzim (fazione terroristica di Fatah). Fu responsabile di diversi attacchi terroristici nella regione di Hebron, incluso l’invio del terrorista che in un attacco uccise il neonato Passo Shalhevet nel suo passeggino il 26 marzo 2001. Organizzò la semina di una bomba nel sud di Hebron, che uccise il soldato israeliano Shai Cohen il 9 luglio 2001, e iniziò un attacco all’ingresso di Kiryat Arba il 12 luglio 2001, in cui 1 persona fu uccisa. Zalum fornì anche l’ordigno esplosivo usato in un attacco suicida all’ingresso del mercato aperto mahane yehuda di Gerusalemme il 12 aprile 2002, in cui 6 israeliani furono uccisi e 80 feriti. Zalum è stato ucciso dall’esercito israeliano il 22 aprile 2002.

Andalib Khalil Muhammad Suleiman o Andalib Takatka – Donna kamikaze di Fatah che ha effettuato un attentato suicida su Jaffa Road a Gerusalemme vicino al mercato all’aperto di Mahane Yehuda il 12 aprile 2002, uccidendo 6 persone e ferendone più di 80.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento