World News

Paesi Bassi: Centri sociali in difficoltè a causa dell’aumento della migrazione di massa

Paesi Bassi: Centri sociali in difficoltè a causa dell’aumento della migrazione di massa

I centri di accoglienza destinati ad ospitare ‘i richiedenti asilo‘ nei Paesi Bassi si trovano ad affrontare gravi carenze, a causa dell’aumento della migrazione di massa verso l’Europa, costringendo le agenzie governative a chiedere risorse aggiuntive per arginare il problema.

Un totale di 27.000 migranti sono attualmente ospitati presso centri di asilo nel piccolo paese europeo nord-occidentale. Tuttavia, secondo l’Agenzia centrale olandese per l’accoglienza dei richiedenti asilo, COA, sono necessari più posti letto. Fonte: NL Times.

Già dall’inizio del prossimo anno, l’agenzia dice che saranno necessari 10.000 posti in più per accogliere tutti i migranti che continuano ad arrivare, ed entro la fine del 2020, saranno necessari altri 2.000 posti.

La necessità di spazi aggiuntivi per accogliere i migranti ha soprattutto a che fare con l’aumento degli arrivi di migranti avvenuto durante l’estate.

I prossimi due anni saranno anni “stressanti”, “in termini di capacità”, ha scritto l’agenzia nei suoi documenti.

La carenza del mercato immobiliare olandese non ha aiutato la situazione. Sempre più spesso, i giovani olandesi sono costretti a vivere a casa con i genitori, perché gli alloggi disponibili sono scarsi e i prezzi sono alti. In breve, il paese non ha più nè lo spazio nè le risorse per accogliere i migranti gia presenti e tanto meno quelli in arrivo.

I Paesi Bassi non sono l’unico paese nel nord-ovest d’Europa, ad affrontare il problema di avere troppi migranti e non abbastanza risorse per accoglierli. In realtà, il loro vicino a sud, il Belgio, sta avendo lo stesso problema.

Nei prossimi mesi , l’ agenzia di governo belga che è responsabile per l’accoglienza dei richiedenti asilo, Fedasil, ha deciso di aprire diverse nuove strutture per i migranti in quanto le strutture in essere sono insufficienti.

Il numero dei ‘richiedenti asilo‘ in Europa è in crescita del 10 per cento rispetto allo scorso anno, secondo le statistiche compilate dal Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (UESA).

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento