Migranti / Politica / World News

Paesi Bassi: il sindaco di sinistra di Amsterdam aspramente criticato per aver permesso una massiccia protesta del BLM

Paesi Bassi: il sindaco di sinistra di Amsterdam aspramente criticato per aver permesso una massiccia protesta del BLM

Diverse migliaia di manifestanti – sfidando le misure di distacco sociale – si sono riuniti lunedì in Piazza della Diga, nel centro di Amsterdam, per protestare contro la brutalità della polizia e la morte di George Floyd.

I politici olandesi hanno aspramente criticato Femke Halsema, sindaco di estrema sinistra della città, per aver permesso la massiccia manifestazione, riferisce De Telegraaf .
Halsema, per affrontare il diffuso contraccolpo per la decisione presa, è apparso su un programma televisivo olandese per spiegarsi.

“Non c’erano alcune previsioni che la manifestazione si sarebbe gonfiato fino a raggiungere queste proporzioni, la polizia non era preparata per questo,” ha detto Halsema, aggiungendo che pensava che “rimuovere forzatamente” i manifestanti dalla piazza non sarebbe stato “responsabile”.

Inizialmente le autorità olandesi si aspettavano circa 500 partecipanti alla manifestazione. Il numero effettivo, tuttavia, è stato più vicino a 5.000, una sorpresa per le autorità.

“Nonostante tutte le informazioni raccolte dalla polizia, questo numero non era previsto, ha detto Halsema. ” Se lo avessimo saputo lo avremmo impedirlo.”

Il presidente del partito del Forum per la democrazia di Amsterdam Annabel Nanniga ha criticato il sindaco per aver applicato selettivamente le misure di distanziamento sociale contro imprenditori e proprietari di piccole imprese, consentendo ai manifestanti di sfidare le stesse misure impunemente.

“Non può essere un caso che il sindaco chiuda il Vondelpark quando è occupato dai cittadini, emetta multe e che l’industria della ristorazione debba piegarsi ai suoi decreti, ma permetta che un evento come questo violi tutte le regole imposte” ha detto Nanniga.

Geert Wilder, il leader del PVV populista, ha evidenziato il fallimento del sindaco nel fermare la protesta, dicendo: “Se sei un imprenditore ristoratore, devi misurare 1,5 metri tra i tavoli sulle terrazze con un righello pena penalizzazione di 4.000 dollari, ma se sei un dimostrante di sinistra, il metro e mezzo improvvisamente non si applica più. Halsema li mette al di sopra della legge e questo significa essere corrotto.

Wilders ha poi esortato il sindaco a dimettersi.

Dilan Yesilgàz, un deputato per il Partito Popolare per la Libertà (VVD), ha criticato il sindaco, dicendo: “Sostengo la lotta per la libertà e l’uguaglianza, ma davvero non mi piacciono queste immagini in tempi di corona.
Massimizzare il numero di partecipanti, mantenere la distanza. E imporre di mantenerle se le cose non vanno bene. Come si spiega questo agli imprenditori e a tutte quelle persone che hanno lavorato così duramente per la nostra salute? Vedo delle foto in cui il sindaco è in mezzo alla folla. Che diavolo significa questo?

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento