Migranti / World News

Paesi Bassi: Quattro conflitti a fuoco nell’ultima settimana (video)

Paesi Bassi: Quattro conflitti a fuoco nell’ultima settimana (video)

Ci sono state quattro sparatorie nei Paesi Bassi solo nell’ultima settimana e tre hanno causato vittime.

Nell’ultimo conflitto a fuoco, un uomo di 30 anni è stato ucciso davanti casa sulla Bramentuin a Rotterdam- suid poco dopo le 7 del mattino. Testimoni hanno detto che gli hanno sparato alla testa mentre andava al lavoro. La vittima è morta sul colpo. Due uomini sono stati visti fuggirem in auto dalla scena del delitto.

La polizia ha dato la caccia ai sospettati inseguendoli con dieci veicoli, l’inseguimento si è concluso quando l’auto dei sospettati si è schiantata a Dordtsestraatweg, a più di cinque chilometri dalla scena della sparatoria. I due sospettati, rispettivamente uomini di 21 e 20 anni, sono stati presi in custodia. Fonte: NLTimes.

Ieri sera, un uomo che brandiva un’ascia ha iniziato ad aggredire a caso i passanti sulla Neptunusstraat all’Aia, e ha colpito un ciclista di passaggio con l’ascia.
La polizia è stata chiamata intorno alle 19 e ha affrontato l’uomo. Alla fine è stato colpito dagli agenti quando si è rifiutato di arrendersi, l’uomo è stato portato in ospedale sotto scorta della polizia.

Mercoledì, un uomo è stato ucciso dalla polizia nei boschi vicino a Hilversum, nel nord dell’Olanda. I testimoni hanno detto che l’uomo, di circa trent’anni, aveva “agito stranamente” nella zona per diverse ore prima che la polizia venisse chiamata, l’uomo urlava e si appendeva a testa in giù da una recinzione. Gli agenti gli hanno sparato intorno alle 17:00, e hanno confermato la sua morte alle 19:30.

Infine, sabato, la polizia è stata chiamata sulla scena di Halsteren, a North Brabant, dove un uomo “disturbato” si stava ferendo con un coltello .
Gli agenti hanno sfondato la porta e sparato quattro colpi, uccidendo l’uomo. La sua morte è stata confermata alle 9:45. La polizia non ha ancora dato alcun dettaglio sull’incidente.

Le sparatorie sono diventate sempre più comuni nei Paesi Bassi di recente. A settembre Derk Wiersum, un famoso avvocato che rappresentava un testimone coinvolto in un processo per droga a carico di un marocchino, è stato ucciso davanti casa.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento