Islam

Pakistan: Chiesa cristiana costretta a rimuovere il crocifisso dopo le minacce da parte della comunità islamica

Pakistan: Chiesa cristiana costretta a rimuovere il crocifisso dopo le minacce da parte della comunità islamica

Una chiesa in costruzione in Pakistan è stata costretta a rimuovere il crocifisso dopo essere stata minacciata dai musulmani della loro comunità.

L’incidente è avvenito in un villaggio vicino a Baloki, a 40 miglia da Lahore, la capitale della provincia del Punjab.

Barnabas, un residente cristiano del villaggio, ha caricato un video sui social media spiegando la situazione:

“Abbiamo costruito tre piani di minareti su una chiesa e abbiamo fissato la croce sopra di questo”, ha detto. “Tuttavia, [la croce] è stata rimossa dopo aver ricevuto minacce dai musulmani locali.”

Ha aggiunto: “I musulmani [hanno chiesto] di togliere la croce e tutti e tre i piani dei minareti. Pertanto, abbiamo dovuto obbedire a loro. Ora, l’edificio non sembra più una chiesa, è solo una stanza.

Un pastore locale ha spiegato che i cristiani “hanno accettato le richieste con il cuore spezzato”.

Ha continuato: “Anche se si trattava di una richiesta illegale contro la costituzione pakistana, che garantisce la libertà religiosa a tutti i cittadini.
Le autorità devono garantire la libertà di religione a tutti i segmenti della società.

“Fisseremo una croce sul muro della chiesa. Abbiamo preso questa decisione per la sicurezza e la protezione dei cristiani del villaggio. I musulmani minacciavano che se non avessimo tolto la croce, avrebbere vietato i servizi di preghiera e si sarebbero appropriati della chiesa”.

Il Pakistan è uno dei luoghi più oppressivi al mondo per i cristiani, con Open Doors che lo classifica al quinto posto nella sua Lista Mondiale.
È diventata famosa per le sue leggi sulla blasfemia, che spesso condanna a morte i seguaci di Gesù o li fa languire in prigione per anni in attesa di un processo di appello.

Nel 2018, la madre cristiana Asia Bibi ha avuto la sua tanto pubblicizzata condanna per blasfemia annullata dalla Corte Suprema pakistana dopo aver trascorso un decennio nel braccio della morte.

A causa delle preoccupazioni per la sua sicurezza personale, Bibi e la sua famiglia sono stati in seguito portati fuori dal paese e da allora si sono reinsediati in Canada.

Il mese scorso, la Chiesa Pentecostale della Trinità nel Kala Shah Kaku nella provincia del Punjab è stata assediata da un gruppo di radicali islamici, che hanno fatto minacce di morte ai congreganti e hanno bruciato la chiesa.

Il pastore Barkat ha detto alla International Christian Concern (ICC) che l’attacco alla Trinity Pentecostal Church era un tentativo di “accaparrarsi la terra”.

Dopo il blocco Covid-19, la chiesa è stata chiusa e, un gruppo di ‘ conquista terra’ ha tentato di sfruttare questa opportunità per appropriarsene”

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento