Islam / Migranti

Parigi: Migrante pakistano arrestato dopo aver aggredito sessualmente una poliziotta fuori servizio

Parigi: Migrante pakistano arrestato dopo aver aggredito sessualmente una poliziotta fuori servizio

Un migrante pakistano di 27 anni è stato arrestato nei sobborghi no-go di Parigi della Senna-Saint-Denis dopo aver aggredito sessualmente un agente di polizia fuori servizio su un treno espresso RER.

L’incidente è avvenuto intorno alle 18.30 di martedì quando l’uomo è salito su un treno alla stazione ferroviaria gare du nord e si è seduto accanto all’agente di polizia che lavora nel 13esimo quartiere di Parigi.

Secondo l’agente, l’uomo le ha messo più volte le mani addosso e sui suoi genitali. L’aggressore sessuale è riuscito a fuggire, nonostante gli sforzi della vittima di trattenerlo , l’uomo è stato descritto come un immigrato dal Pakistan. Fonte: quotidiano Le Parisien .

Una vicina pattuglia della polizia è comunque riuscita ad arrestare il migrante, prendendolo in custodia. Una fonte vicina alle indagini ha precisato che il migrante ha ammesso di aver toccato l’ufficiale fuori servizio.

Secondo la fonte, gli investigatori hanno perquisito la sua abitazione ma non hanno trovato nulla di sospetto. La polizia ha rilasciato il pakistano il giorno successivo.

Le aggressioni sessuali e gli attacchi sessuali rimangono un grosso problema nel sistema di trasporto pubblico di Parigi, con un rapporto del 2019 che rivela che le reti di viaggio della città hanno avuto oltre 1.000 segnalazioni di aggressioni sessuali l’anno prima.

Un anno prima, un agente di polizia in borghese che lavora sul sistema di trasporto pubblico ha ammesso che la stragrande maggioranza degli aggressori sessuali sul sistema della metropolitana sono migranti, principalmente provenienti da paesi nordafricani.

“Per più di dieci anni ho fatto questo lavoro, e coloro che ho arrestato per reati sessuali sono la stragrande maggioranza di origine nordafricana”, ha detto e aggiunto: “Per quanto riguarda le vittime, potrebbero essere adolescenti, pensionati e anche uomini sempre di più.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento