Islam / Politica / World News

Parlamento Tedesco: La sinistra rifiuta di osservare il momento di silenzio per la giovane ragazza ebrea che è stata violentata in gruppo e assassinata da “rifugiati” musulmani

Parlamento Tedesco:  La sinistra rifiuta di osservare il momento di silenzio per la giovane ragazza ebrea che è stata violentata in gruppo e assassinata da “rifugiati” musulmani

Il momento di silenzio è stato richiesto da un membro del partito conservatore Alternativa per la Germania (AfD) che lotta contro l’immigrazione musulmana di massa.

Non solo i simpatizzanti musulmani di sinistra si sono rifiutati di tacere, ma hanno esultato quando il moderatore ha rimproverato il parlamentare afgano per aver interrotto la procedura.

La Germania della Merkel: #NeverForget?
Una ragazza ebrea tedesca di 14 anni è stata violentata in gruppo e assassinata da “Rifugiati”
Il Partito conservatore, AfD ha usato il suo tempo per onorare la vittima con 1 minuto di silenzio
La sinistra ha rifiutato e ha invece incoraggiato! Mesi prima Libs aveva avuto 1 minuto di silenzio per i rifugiati pic.twitter.com/9ILTou1u2n
– Amy Mek (@AmyMek) 28 gennaio 2020

(Dal 2019) Un richiedente asilo musulmano iracheno respinto in Germania è stato condannato all’ergastolo per lo stupro e l’omicidio della quattordicenne Susanna Feldman.

Susanna Feldman

Il tribunale di Wiesbaden ha dichiarato colpevole Ali Bashar e lo ha condannato all’ergastolo dietro le sbarre.

Ali Bashar

Il Daily Mail Scrive:

Bashar ha picchiato, violentato e strangolato  Feldman, di Magonza, a morte in una zona boscosa vicino al suo appartamento per rifugiati oltre un anno fa.

Il suo corpo è stato quindi sepolto in una fossa poco profonda coperta di foglie, ramoscelli e terra, vicino ai binari ferroviari. “

La sua sparizione di oltre 10 giorni ha innescato un’operazione di ricerca diffusa a maggio dell’anno scorso.

Il caso durato quattro mesi ha scatenato un dibattito a livello nazionale sulla politica tedesca in materia di rifugiati e ha portato a proteste contro i migranti in tutto il paese.”

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento