Islam

Pensionato accecato da somalo al grido di Allahu Akbar

Pensionato accecato da somalo al grido di Allahu Akbar

Un uomo di 75 anni è stato accecato da un somalo al grido di “Allahu Akbar” che lo ha ripetutamente colpito con il pugno mentre il pensionato tornava a casa dopo aver giocato a domino nel suo pub preferito.

Il pensionato, identificato come Detlef J. di 75 anni, era appena stato al suo pub abituale ‘Oki’s Bar’ di fronte alla stazione ferroviaria di Offenburg, una città nello stato tedesco sud-occidentale del Baden-Wuerttemberg, quando l’orribile attacco ha avuto luogo.

Sulla via del ritorno a casa dopo una notte passata a giocare partite a domino con amici, un uomo ha improvvisamente attaccato lo sfortunato pensionato senza una ragione apparente.

Un testimone ha visto come l’uomo “ha buttato il pensionato a terra” mentre urlava “Allahu Akbar” (“Dio è grande”).

Il testimone ha avvisato la polizia, che è arrivata rapidamente sulla scena ed è riuscita ad arrestare il somalo.

Detlef J., che aveva appena perso la sua compagna di vita un anno prima, è stato portato di corsa all’ospedale con gravi ferite.

Secondo i rapporti, il volto del pensionato è stato fracassato e ha perso la vista nell’occhio sinistro.

Il sospetto è stato identificato come un richiedente asilo somalo di 25 anni, Ali M.

È arrivato in Germania nel 2015 e ha ricevuto lo status di rifugiato riconosciuto nel 2017.

Ali M., che vive in un rifugio nel vicino stato dell’Assia, sarebbe stato a Offenburg per pura coincidenza quel giorno.

Secondo i media locali, gli investigatori della polizia ritengono che sia stato espulso da un treno dopo essere stato sorpreso senza biglietto e fatto scendere alla stazione ferroviaria principale di Offenburg.

Tuttavia, non si sa ancora perché Ali M. abbia deciso di attaccare il pensionato fuori dalla stazione.

Il sospettato è anche collegato a un presunto attacco del giorno prima a un tassista nella vicina città di Friburgo.

Ali M. è attualmente rinchiuso in custodia con l’accusa di tentato omicidio colposo.

Finora non ha rilasciato dichiarazioni.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento