Politica / World News

Più di 1.500 persone sono scese in piazza in Irlanda per protestare contro un nuovo ‘centro di accoglienza’

Più di 1.500 persone sono scese in piazza in Irlanda per protestare contro  un nuovo ‘centro di accoglienza’

Irlanda
Centinaia e centinaia di cittadini sono scesi in piazza nella contea di Galway, per protestare contro un centro di asilo previsto al Connemara Gateway Hotel nella piccola città di Oughterard.

Il consigliere della Contea Tom Welby ha detto: “Il progetto vedrebbe un aumento del 20 per cento della popolazione di Oughterard,” .

Oltre 1.500 persone hanno marciato in silenzio per tre chilometri dal villaggio verso l’hotel.

Secondo il Connacht Tribune , la stragrande maggioranza degli abitanti del luogo sostiene che Oughterard semplicemente non ha le infrastrutture o i servizi necessari per supportare un grande afflusso di migranti nel territorio.

Il corteo silenzioso, è stato organizzato dalla Chiesa cattolica di Oughterard, in seguito a un incontro pubblico che si è tenuto lo scorso Mercoledì dove i cittadini hanno votato contro il centro migrante.

Durante l’incontro, l’indipendente TD Noel Grealish ha fatto una chiara distinzione tra “buoni cristiani siriani” e “migranti economici dall’Africa”, che spesso utilizzano i servizi sociali che potrebbero essere assegnati ai bisognosi irlandesi.

Questi sono migranti economici. Si tratta di persone che arrivano qui dall’Africa e vivono fuori dal sistema Irlandese “, ha detto Grealish.

Durante la marcia sono stati esposti cartelli con scritto ‘No all’accoglienza diretta per Oughterard‘ e ‘Oughterard dice no agli inumani Centri di accoglienza‘.

Gli Irlandesi scendono in piazza per protestare contro i piani politici che vogliono forzare la migrazione del terzo mondo nelle loro piccole comunità. pic.twitter.com/WYFan9jbCo

– David Vance (@DVATW) 15 Settembre 2019

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento