World News

Politico svedese nato in Siria, arrestato con l’accusa di traffico di migranti

Politico svedese nato in Siria, arrestato con l’accusa di traffico di migranti

Un politico svedese nato in Siria è stato arrestato con l’accusa di traffico di esseri umani dopo essere stato ripreso da telecamera nascosta che lo mostra vantarsi di contrabbandare persone nel paese per soldi.

L’ex politico di Ljungby, Rashad Alasaad, 27 anni, è stato arrestato da dieci agenti di polizia sotto copertura durante un raid a casa sua mercoledì mattina.

La persona è stata interrogata e successivamente arrestata. Ha diritto a un difensore pubblico”, ha dichiarato il portavoce della polizia Ewa-Gun Westford.

Il giornale svedese Expressen ha registrato Alasaad con una telecamera nascosta mentre si vantava sul modo in cui aveva portato clandestinamente diverse persone in Svezia per soldi, attraverso la rotta del contrabbando dalla Turchia e offrendo di aiutare a contrabbandare un bambino dalla Grecia alla Svezia.

Sì, ho tirato fuori tutta la mia famiglia. Ho tirato fuori un sacco di gente. Non è affatto difficile “, ha detto Alasaad . “Lascia che ti dica perché lo sto facendo. Ad essere onesti, il motivo principale è il denaro. Voglio soldi.”

La polizia di frontiera svedese ha avviato una prima indagine dopo che il video è stato reso pubblico. Inizialmente ha negato le accuse, ma di fronte al listino prezzi, 20.000 corone svedesi (circa € 1.900) per bambino e 30.000 corone (€ 2.860) per adulto, Alasaad ha ammesso che l’elenco era autentico.

Secondo quanto riferito, ha anche pubblicato annunci su Facebook con un nome falso dove offriva di contrabbandare migranti dalla Grecia alla Svezia usando passaporti falsi.

Solo quelli che sono in Grecia. Passaporti siriani con permesso di soggiorno svedese in vendita. Solo per coloro che sembrano titolari di passaporto “, ha scritto su Facebook, anche se in precedenza aveva negato categoricamente le accuse.

Alasaad ha lasciato l’incarico politico dopo che le rivelazioni video sono venute alla luce, era stato eletto nel consiglio locale dopo le elezioni del 2018, correndo con il partito socialdemocratico oggi al potere.

Secondo quanto riferito, ha anche lavorato per le agenzie previdenziali e fiscali della Svezia, nonché per il fondo pensione statale, prima di candidarsi per un incarico nel consiglio locale.

L’estensione della tratta di esseri umani deve essere ancora determinata.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento