Italia / World News

Pre-adolescenti costrette dalla criminalità organizzata nigeriana a prostituirsi in Italia

Pre-adolescenti costrette dalla criminalità organizzata nigeriana a prostituirsi in Italia

Un adolescente che è stata costretta alla schiavitù sessuale dalla mafia nigeriana in Italia, ma che è riuscito a fuggire, ha recentemente testimoniato che il crimine organizzato nigeriano ha costretto giovani ragazze di dodici anni a prostituirsi.

La ragazza nigeriana di 15 anni, che è stata venduta alla mafia locale sotto la minaccia di riti voodoo, ha detto ai pubblici ministeri italiani che è stata poi contrabbandata dall’Africa in Italia, dove è stata costretta alla schiavitù sessuale nella città di Ferrara.

Spesso, le giovani donne nigeriane minorenni costretta alla schiavitù sessuale sono poste sotto il controllo delle cosiddette “Maman” – donne anziane ed ex prostitute che hanno il compito di mantenere le schiave del sesso sotto controllo. Questo è stato il caso di questa giovane vittima adolescente.

Alcune telefonate intercettate tra Maman e un’altra donna hanno rivelato che le organizzazioni criminali in Nigeria preferiscono portare le giovani ragazze in Europa via mare invece che con i voli di linea.

Ci sono troppi controlli negli aeroporti, meglio via mare e po via terra. Poi, se la barca si rovescia nel Mediterraneo, peccato, il mare è profondo, ma è un rischio che deve essere preso “, ha detto la Maman nel corso di una telefonata registrata.

La notizia arriva pochi giorni dopo che una violenta banda di sei migranti nigeriani è stata condannata per aver violentato una donna di 25 anni, nel centro di asilo CARA nella città di Bari.

Negli ultimi anni, le reti crminali nigeriane organizzate si sono moltiplicate in tutta Europa. Il gruppo chiamato Black Axe (un gruppo criminale organizzato nigeriano noto per traffico di esseri umani, traffico di droga, frode, e l’utilizzo di rituali occulti bizzarri per spaventare e costringere le vittime alla sottomissione) ha avuto una grossa espansione in tutte le principali città della Svezia. Il gruppo ha messo radici in Canada, Italia e in altri paesi d’Europa.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento