World News

Quando è troppo è troppo! Gli isolani greci giurano di fermare nuovi campi di invasori

Quando è troppo è troppo! Gli isolani greci giurano di fermare nuovi campi di invasori

LESBOS, Grecia (AP) – I gruppi di protesta sulle tre isole della Grecia orientale hanno iniziato a istituire blocchi per impedire al governo di costruire nuovi centri per migranti.

I gruppi di Lesbo, Chio e Samo hanno ricevuto un ampio sostegno, anche dalle autorità municipali e dalle associazioni agricole.

Il governo afferma che è determinato a costruire centri per migranti sui terreni recentemente individati per sostituire i campi sovraffollati delle isole.

Ma molti isolani temono che le nuove strutture aumenteranno il numero di migranti e rifugiati dopo che il governo non riuscirà a mantenere gli impegni per facilitare il sovraffollamento durante i mesi invernali.

Stiamo sorvegliando l’area (appropriata), e se iniziano a costruire, tutti qui e dai villaggi circostanti si uniranno alla protesta – perché non li vogliamo“, Stephanos Apostolou, un organizzatore della protesta e membro del consiglio comunale del villaggio di Mandamos su Lesbo, ha dichiarato all’Associated Press

Scontri con la polizia per bloccare la costruzione di nuovi campi per gli immigrati

LESBOS, Grecia (AP) – Gli scontri sono scoppiati durante la notte sulle isole greche di Lesbo e Chios, dove i residenti hanno cercato di impedire l’arrivo della polizia antisommossa e macchine di scavo da utilizzare per costruire campi per migranti.

La polizia ha sparato gas lacrimogeni per disperdere le folle riunitasi martedì scorso per cercare di impedire alle navi di attraccare.

Il governo afferma che proseguirà con i piani per costruire le nuove strutture su terreni adeguati e ha promesso di sostituire i campi esistenti dove le condizioni di grave sovraffollamento sono peggiorate negli ultimi mesi.

Molti residenti dell’isola e le autorità locali si oppongono con veemenza al piano, sostenendo che i migranti e i richiedenti asilo dovrebbero essere trasferiti nella terraferma greca.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento