Islam / World News

Quattro componenti di una famiglia buddista uccisi

Quattro componenti di una famiglia buddista uccisi

Ieri la polizia ha recuperato i corpi di quattro membri di una famiglia buddista dalla casa di un espatriato del Qatar nell’Ukhia upazila del distretto.

L’espatriato, Loken Barua, si stava recando in Bangladesh.

I morti, a cui era stata tagliata la gola, sono la madre di Loken Sokhi Barua, 62 anni, la moglie di Loken Mila Barua, 26 anni, suo figlio Anik Barua, 6 anni, e suo nipote Soni Barua, 5 anni, tutti residenti nel villaggio di Purbo Ratnapalong nell’upazila .

Il villaggio è per lo più popolato da famiglie buddiste e la maggior parte di loro si conoscono.

Intorno alle 7:00 di ieri, uno dei vicini Dipali Barua è andato a casa di Loken per chiedere di poter conservare in frigo il pesce, ma ha trovato la porta chiusa a chiave.
Dopo aver bussato più volte alla porta, e non avendo ricevuto alcuna risposta ho guardato attraverso una delle finestre della casa e ho visto il corpo di Sokhi con la gola aperta. Ho informato suibito i vicini ed abbiamo chiamato la polizia che è intervenuta immediatamente

Intervistata da Daily Star, la sorella di Loken Benu ha detto che aveva parlato per l’ultima volta a Mila al telefono intorno alle 22:00 di mercoledì, proprio prima che Mila e la sua famiglia andassero a dormire.

Loken è già in viaggio per il Bangladesh dal Qatar“, ha detto.

La polizia sospetta che i criminali siano entrati in casa attraverso la porta sul tetto e poi abbiano massacrato i quattro.

Parlando con i giornalisti, ABM Masud Hossain, sovrintendente della polizia nel Bazar di Cox, ha affermato che potrebbe essere un omicidio pianificato. La polizia sta cercando di trovare ulteriori prove per rintracciare gli assassini.

Dopo l’incidente, gli abitanti del villaggio hanno paura di quello che ancora potrebbe succedere.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento