Politica / World News

Regno Unito: attivista del Partito Conservatore sospesa per i post “islamofobi” sui social media

Regno Unito: attivista del Partito Conservatore sospesa per i post “islamofobi” sui social media

L’attivista tory scozzese Lorraine Cullen è stata sospesa dal partito di governo di Boris Johnson per presunto razzismo dopo aver detto di “detestare l’Islam” su Facebook. Fonte: The Daily Record .

Cullen ha fatto campagna per far rieleggere il deputato Moray Douglas Ross e ha nominato il candidato conservatore per Inverness alle elezioni generali del 2019.

I conservatori scozzesi tendono ad essere dalla parte più socialmente liberale e pro-UE dell’ampio partito della Chiesa, in quanto i partiti di sinistra come il laburista, il partito nazionale scozzese, i liberaldemocratici e i verdi dominano la Scozia.

I conservatori scozzesi erano popolari sotto la guida di Ruth Davidson che sostiene un rapporto più stretto con l’UE perché “come qualcuno al centro-destra della politica (lei) apprezza il libero scambio”. Davidson si dimise dopo aver avuto un bambino dalla moglie.

Cullen, una stilista di cappelli su misura è stata recentemente disciplinata dal partito di Boris Johnson dopo che è stata nominata in un rapporto del gruppo di pressione anti-Brexit “Hope Not Hate”.

Questo gruppo è stato criticato per aver sostenuto la censura sui libri e per aver descritto i riformisti musulmani e gli attivisti anti-FGM come “estremisti anti-musulmani”.

Tra i suoi presunti post razzisti su Facebook, ci sono le critiche di Cullen a Greta Thunberg, paragonata a una ragazza innocente coinvolta dalla propaganda nazista.

Cullen ha anche parlato contro gli immigrati che utilizzano il Servizio Sanitario Nazionale del Regno Unito e ha criticato le eccezioni nelle nuove leggi che rafforzano il blocco del coronavirus ma che consentono loro di continuare le pratiche di sepoltura musulmane. Il sostenitore della Brexit ritiene che l’UE abbia “un’alleanza empia con l’Islam”.

Questa non è la prima volta che qualcuno viene espulso dal partito per aver criticato l’Islam e i musulmani, nonostante i conservatori siano descritti come “istituzionalmente islamofobi”.

Derek Bullock, un consigliere conservatore a Bolton, nel nord-ovest dell’Inghilterra, è stato sospeso più di un mese fa per aver condiviso un articolo di Jihad Watch.

Prima di allora, Henry Thompson, un altro consigliere conservatore del Derbyshire,l’East Midlands è stato sospeso per aver sostenuto il divieto del burqa, nonostante Boris Johnson ridicolizzasse la pratica islamica in un famigerato articolo di giornale.
Sembra ci sia una regola per la leadership e un’altra per la truppa!

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento