Migranti / World News

Richiedente asilo afghano stupra donna tedesca di 83 anni e la ferisce gravemente

Richiedente asilo afghano stupra donna tedesca di 83 anni e la ferisce gravemente

Questo crimine è superato solo dalla sua ripugnanza.

Hamid A. (47 anni) ha inseguito Christiane B. (83 anni) da Delitzsch al sottopassaggio ferroviario vicino alla stazione nella prima serata del 9 gennaio.
Lì ha spinto l’anziana cittadina che ha problemi di udito sorpendendola da dietro gettandola a terra e violentandola.

Mercoledì, l’afgano la cui domanda di asilo è stata respinta già nel 1999 è stato processato dinanzi al tribunale regionale per stupro.

Il pubblico ministero all’udienza:
“La donna ha sofferto un dolore tremendo causato dalla caduta, mentre cadeva con il viso sull’asfalto, ha inoltre subito la rottura di una protesi a causa della stessa caduta”.

In un parere preliminare, l’imputato è stato considerato di “bassa intelligenza”. Inoltre, pericoloso per abuso di alcol.
A., che aveva inizialmente confessato il crimine, ha affermato poi durante il processo di mercoledì: “Volevo solo aiutarla”.

L’Afghano non è la prima volta che viene processato.
Nel 2016 è stato condannato a due anni di carcere per abusi su minori e altri reati. Ora sta affrontando una condanna ad almeno quattro anni di carcere.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento