Italia / Politica

“Saremo la maggioranza”, dice Salvini a proposito del movimento conservatore europeo

“Saremo la maggioranza”, dice Salvini a proposito del movimento conservatore europeo

Il partito italiano Lega, diritto e giustizia della Polonia (PiS) e l’ungherese Fidesz hanno unito le forze per offrire una valida alternativa conservatrice al Partito Popolare Europeo che sta abbandonando sempre più i suoi valori tradizionali, ha detto il leader della Lega Matteo Salvini in un’intervista al portale di notizie e opinioni Mandiner dopo l’incontro di Budapest con Mateusz Morawiecki e Viktor Orbán.

“Stiamo lavorando per offrire ai popoli d’Europa un’alternativa alla sinistra e al centrodestra sempre più di sinistra. Chiamiamo quindi il nuovo movimento una rinascita europea: si parte da valori comuni come il lavoro e la salute – è chiaro che l’Europa ha fallito nella lotta contro il Covid-19, l’identità, i valori cristiani, l’agricoltura, la protezione comune delle frontiere e la sicurezza. Il nostro obiettivo è essere la forza numero uno dentro e fuori le istituzioni europee”, ha detto Salvini.

Viktor Orbán, Matteo Salvini e Mateusz Morawiecki hanno discusso della loro cooperazione in un’Europa in cui il più grande gruppo precedentemente conservatore, il Partito Popolare Europeo, ha sempre più abbandonato i suoi valori tradizionali a favore del perseguimento di un’agenda di sinistra.

Interrogato sul ruolo del primo ministro ungherese Viktor Orbán nell’alleanza appena formata, ha affermato che si tratta di un ruolo fondamentale.

“Egli è una delle sue anime, uno dei suoi motori. Non è un caso che abbiamo avuto il nostro primo incontro a Budapest. Credo che Ungheria, Polonia e Italia siano popoli amichevoli e forze politiche correlate. Orbán ebbe la forza di lasciare il Partito Popolare Europeo sempre più alla deriva verso i valori della sinistra. E la Lega e i polacchi sono a vostra disposizione per fare qualcosa di nuovo”, ha detto.

Interrogato sulle possibilità di un’alleanza conservatrice per combattere con successo le forze di sinistra al Parlamento europeo, Salvini ha detto che i valori comuni sono la chiave.

“Con le idee e lavorando insieme. Oggi parliamo di vaccini, produzione europea, cooperazione economica, sostegno alle famiglie, fiscalità. Invidio il sistema fiscale ungherese basato su un’imposta forfettaria sul reddito delle persone, la promuoverò anche in Italia. Credo che la lotta per i nostri valori comuni in seno al Parlamento europeo possa conquistare la maggioranza e mettere fuori gioco la sinistra. Se il Partito Popolare Europeo, i Conservatori e Riformisti, Identità e Democrazia e altri gruppi si uniranno, saremo la maggioranza”, ha detto Salvini.

Interrogato sulle sue politiche sull’immigrazione che sono costantemente attaccate, Salvini ha detto che la difesa congiunta delle frontiere può ottenere anche il sostegno della maggioranza in Europa.

“Ne ho numerosi – non so esattamente quante battaglie legali in corso a causa della protezione delle frontiere – ma la gente, la gente, è d’accordo con me. Contribuiremo allo sviluppo del continente africano molto di più se spendiamo il denaro in Africa che qui. Credo che il Parlamento europeo possa trovare una maggioranza anche sulla questione della protezione delle frontiere. Vogliamo più Europa su questo tema, anche se noi, Orbán, Morawiecki ed io siamo solitamente accusati di fare il contrario. D’altra parte attaccano il fatto che stiamo combattendo l’Europa, la nostra sicurezza comune, ma vogliamo più Europa per una difesa comune”, ha detto Salvini.

Immagine del titolo: il leader della Lega Matteo Salvini. (Mandiner/Árpád Földházi)

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento