Islam / Migranti / World News

Scozia: il migrante musulmano che ha accoltellato tre persone era “molto affamato”, i migranti si sono infuriati per gli alimenti “culturalmente inappropriati”

Scozia: il migrante musulmano che ha accoltellato tre persone era “molto affamato”, i migranti si sono infuriati per gli alimenti “culturalmente inappropriati”

L’incidente non viene trattato come terrorismo.
Il “povero caro” era semplicemente arrabbiata per aver avuto servito spaghetti, maccheroni e formaggio, e chi non avrebbe fatto una scenata accoltellando almeno tre persone per aver subito questo?

Ma dal momento che stiamo parlando di ciò che è e non è “culturalmente inappropriato”, possiamo discutere se sia stato influenzato o meno a reagire all’inappropiato cattivo cibo in questo modo dalla cultura della violenza in cui è stato allevato, e dalla religione che gli ha insegnato che è meritorio fare violenza ai miscredenti?

Certo che no. Sarebbe “islamofobo”.

Un aggiornamento su questa storia. Glasgow: “Migrante Sudanese molto arrabiato perchè scontento di Spaghetti “culturalmente inappropiati” e “pasti al formaggio” in Hotel. Fonte: Jack Montgomery, Breitbart,27 giugno 2020

Il colpevole dell’aggressione e dell’accoltellamento a Glasgow, in Scozia, è un uomo sudanese che si è lamentato di essere “molto affamato” presso l’hotel che ospitava lui e altri richiedenti asilo durante il blocco del coronavirus.

“L’aggressore è un richiedente asilo sudanese e ha detto ai suoi amici che era molto affamato in hotel. Nei giorni scorsi ha minacciato le persone, ed è stato segnalato al personale il giorno prima”, ha detto l’attivista della Comunità curda Scozia Ako sada nei commenti al Telegraph.

“Queste persone avevano vissuto nelle case a loro assegnate, ma sono state trasferite in albergo durante la pandemia”, c’è da precisare che le “loro case” si riferiscono agli alloggi finanziati dai contribuenti che i richiedenti asilo abitavano prima del blocco, piuttosto che la loro proprietà privata.

“I soldi che ricevevano per l’acquisto di cibo ed elementi essenziali sono stati bloccati e [invece] sono stati usati per nutrirli tre volte al giorno, ma si sono lamentati di mangiare gli stessi spaghetti e formaggio e maccheroni tutto il tempo. Non era “culturalmente appropriato per loro”, ha detto il migrante, che presumibilmente è venuto in Gran Bretagna perché era in pericolo mortale nelle sua terre d’origine.

L’attivista ha detto che era “completamente umiliante” per i migranti di Glasgow avere avuto “i loro soldi” portati via dopo che sono stati trasferiti in alberghi – dove venivano forniti “tre pasti al giorno, articoli da toeletta di base e un servizio di lavanderia” così come WiFi – questo “molto dannoso per la loro salute mentale.” …

La polizia di Scotland ha detto di non credere che gli accoltellamenti di Glasgow fossero legati al terrorismo – eppure fonti hanno detto al Telegraph che stanno indagando se è collegatato ai fatti di Reading, in Inghilterra, dichiarato “incidente terroristico”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento