Islam / World News

‘Se Allah lo ordina, ucciderò mio figlio’: estremista radicalizzato nello Xinjiang

‘Se Allah lo ordina, ucciderò mio figlio’: estremista radicalizzato nello Xinjiang

Un gran numero di autori dietro gli attacchi terroristici nella regione autonoma uigura dello Xinjiang, nel nord-ovest della Cina, sono stati pesantemente influenzati da pensieri radicali di estremismo, lo ha scoperto un’indagine ufficiale.

Abdul Tursuntohti è uno di loro. Sperando di raggiungere il Paradiso, ha detto che è disposto ad uccidere suo figlio se Allah gli ordina di farlo.

Quando gli è stato chiesto come sarebbe stato in Paradiso, ha detto che avrebbe avuto 72 mogli che lo aspettavano. Sta scontando nove anni per istigazione al terrorismo e altri crimini.

Tratto da news.cgtn.com

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento