Islam / Politica / World News

Secondo la Grecia, la Germania non sta adempiendo al suo ruolo guida dell’UE

Secondo la Grecia, la Germania non sta adempiendo al suo ruolo guida dell’UE

Secondo il ministro degli Esteri greco Nikos Dendias, la Germania sta fallendo nel suo ruolo guida dell’Unione europea, poiché si rifiuta di imporre un embargo sulle armi alla Turchia. I greci, così come i francesi, credono che i turchi potrebbero attaccare nel Mediterraneo, dove la Turchia sta esplorando i giacimenti di gas naturale.

Secondo la Grecia, l’attività della Turchia nella regione viola il diritto internazionale. Dendias ha criticato la Germania in un’intervista con Politico.eu.

“Non riesco davvero a capire la riluttanza della Germania a usare l’enorme potere della sua economia per dare un chiaro esempio ai paesi che devono obbedire al diritto internazionale”, ha detto Dendias.

“Capisco la questione finanziaria, ma sono sicuro che la Germania comprende anche l’enorme contraddizione di fornire armi offensive a un paese che minaccia la pace e la stabilità di due paesi dell’UE. Questa è la definizione della parola contraddizione”, ha osservato Dendidas, invitando i leader Ue a inviare un “segnale chiaro” alla Turchia al vertice di dicembre.

Sabato Ankara ha annunciato un’ulteriore estensione delle controverse attività di esplorazione della Turchia nelle acque rivendicate anche dalla Grecia.

“La Turchia ha ricevuto l’opportunità e il tempo di cambiare rotta. Ha scelto di non farlo”, ha detto il portavoce del governo greco Stelios Petsas.

Il ministro degli Esteri francese Yves Le Drian è intervenuto allo stesso modo questa settimana, poiché la Francia è un altro paese che ha criticato le azioni della Turchia.

“Confronto o collaborazione, spetta a loro”, ha detto.

Oltre alla Grecia e a Cipro, la Francia è uno dei paesi che ha sollecitato maggiormente sanzioni nei confronti della Turchia. Secondo fonti diplomatiche, le sanzioni dovrebbero riguardare aree legate all’esplorazione e alla produzione petrolifera, come i settori marittimo, energetico e bancario.

In novembre l’UE ha prorogato di un anno le sanzioni imposte a due funzionari della compagnia petrolifera statale turca TPAO.

La scorsa settimana, la Turchia ha annunciato un’ulteriore estensione delle attività esplorative della nave sismica Oruç Reis, accompagnata da due navi militari turche.

Immagine del titolo: Il ministro degli Esteri greco Nikos Dendias fa dichiarazioni con il suo omologo russo Sergei Lavrov dopo il loro incontro ad Atene, lunedì 26 ottobre 2020. I colloqui dei due diplomatici si sono concentrati sulla situazione tra Grecia e Turchia, poiché quest’ultima ha annunciato alla fine di sabato che sta estendendo di una settimana una missione di esplorazione del gas nel Mediterraneo orientale che ha causato tensioni con la vicina Grecia. (Costas Baltas/Piscina via AP)

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento