World News

Serbia: I migranti tentano di fuggire dai centri di accoglienza in malgrado il blocco della pandemia

Serbia: I migranti tentano di fuggire dai centri di accoglienza in malgrado il blocco della pandemia

Migranti e richiedenti asilo hanno ripetutamente tentato di rompere la quarantena e fuggire dai centri di accoglienza in Serbia, secondo le dichiarazioni del ministro della difesa del paese.

Martedì, il ministro della Difesa serbo Aleksandr Vulin ha detto che il personale militare è stato costretto a sparare colpi in aria al di fuori dei centri di accoglienza lungo il confine della Serbia con la Croazia e vicino alla capitale della nazione per impedire ai migranti di, Fonte: RIA Novosti .

Il ministro della difesa ha dichiarato che due casi di tentativi di fuga si erano verificati presso il centro di accoglienza di migranti nel villaggio di Krnjaca, non lontano da Belgrado, e al villaggio di Adasevci che si trova lungo il confine della Serbia con la Croazia.

Entrambi i tentativi sono stati sventati dai militari e nessuno è rimasto ferito.

“Purtroppo, abbiamo avuto diversi incidenti. Lunedì, l’ultimo in senso cronoligico, ha avuto luogo quando un gruppo di migranti ha cercato di fuggire”, ha detto Vulin.

“Il personale militare serbo ha agito in conformità con la legge e la carta dei servizi. Nessuno si è fatto male, ma a tutti è stato chiarito che se si tenta di infrangere la legge e l’ordine, tutti saranno fermati con l’uso della forza”, ha aggiunto Vulin.

All’inizio di questo mese, Vulin ha annunciato che i quasi 9.000 migranti che sono attualmente ospitati nei centri di accoglienza serbi sarebbero stati posti sotto stretto blocco per fermare la diffusione del coronavirus.

Allo stato attuale, la Serbia ha registrato 6.630 casi di coronavirus e 125 morti, secondo i dati della John Hopkins University.

Con gli aiuti provenienti dall’UE, dalla Cina e dalla Russia, la Serbia – durante l’epidemia di COVID-19 – è stata uno dei paesi più assistiti al mondo.

In diverse occasioni il presidente serbo Vuìià ha elogiato il regime comunista cinese, dicendo “il popolo serbo non dimenticherà mai la gentile assistenza dei fratelli cinesi la Cina è l’unico paese che può aiutarci”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento