Islam / Migranti / Politica

SIETE VOI AD ATTIRARE I MIGRANTI CON I SISTEMI DI PREVIDENZA SOCIALE DELL’EUROPA OCCIDENTALE

SIETE VOI AD ATTIRARE I MIGRANTI CON I SISTEMI DI PREVIDENZA SOCIALE DELL’EUROPA OCCIDENTALE

Il ministro greco per le migrazioni, Notis Mitarachi, ha criticato la politica dei rifugiati tedesca e dell’Europa occidentale, dicendo che inevitabilmente attirerà i migranti. Sulla scia della crescente pressione migratoria dall’Afghanistan attraverso la Grecia e del contrabbando di migranti nell’Unione europea controllata dalla Bielorussia,Mitarachi ha detto a Bild am Sonntag che i “flussi di rifugiati dal mio paese” sono stati “guidati dai sistemi di previdenza sociale dell’Europa occidentale”.

I migranti in Grecia hanno ricevuto gli stessi benefici dei cittadini greci che guadagnano meno di 400 euro al mese. Ma i cittadini greci, non hanno diritto a alloggi gratuiti o che il loro affitto sia pagato dallo stato.

“Se riescono ad andare in Germania, Austria o Svezia, avranno diritto a benefici che superano persino gli stipendi greci”, ha detto Mitarachi a proposito dei migranti che continuano il loro viaggio verso ovest.

Recentemente, il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer ha minacciato Atene di rimandare indietro tutti coloro che sono già registrati in Grecia a causa del crescente numero di richiedenti asilo che viaggiano in Germania attraverso la Grecia.

Mitarachi ha replicato, dicendo che se offri alle persone che vengono in Germania enormi benefici, ciò attirerà le persone.

“Il problema è che stai attirando queste persone attraverso la Grecia, non non vogliamo essere la porta d’accesso all’Europa”, ha detto Mitarachi.

Mitarachi ha avvertito che ci sono ancora molti migranti che vogliono venire. “In teoria, 38 milioni di persone dall’Afghanistan vorrebbero venire in Europa. La grande sfida per l’UE ora è: come possiamo, come parte di una comunità di discussione, offrire soluzioni lì? Perché se 38 milioni di persone cercano di raggiungere l’Europa, allora è qualcosa che l’Europa non può affrontare. Quindi sì, la pressione in Europa potrebbe aumentare. ”

Domenica, Atene ha permesso a una nave da carico che naviga sotto bandiera turca con circa 400 migranti per lo più afghani a bordo di ancorare in acque internazionali sull’isola greca di Kos dopo che ha dato un segnale di emergenza. Ai migranti è stato permesso di lasciare la nave e, secondo quanto riferito, sono stati messi in quarantena per il coronavirus.

L’incidente ha portato a nuove tensioni tra i due paesi vicini e i partner della NATO. Atene ha accusato Ankara di violare l’accordo sui rifugiati del 2016 con l’UE. La Grecia aveva chiesto invano alla Turchia di riprendere la nave da venerdì. A causa del rifiuto di Ankara, le autorità greche hanno finalmente permesso alla nave di attraccare a Kos.

Nel frattempo, il presidente del consiglio della Chiesa evangelica in Germania (EKD), Heinrich Bedford-Strohm, ha chiesto che i migranti raccolti nel Mediterraneo siano ridistribuiti nei paesi europei. Molte città hanno accettato.

“Ogni volta che dobbiamo negoziare e contrattare: dove possono sbarcare le persone raccattate dalle ONG? Questo deve cambiare”, ha detto Bild.

Secondo il presidente del consiglio della Chiesa evangelica in Germania (EKD), , anche i singoli Stati dovrebbero aprire la strada, osservando che non c’è ancora unità in Europa su questo argomento. Ha accusato l’Unione europea di fornire sostegno finanziario alla guardia costiera libica per trattenere i migranti.

“Penso che sia irresponsabile. La Guardia costiera libica è composta da ex miliziani, quindi, non può essere un partner per un’organizzazione civile orientata ai diritti umani”, ha detto Bedford-Strohm.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento