Islam / Migranti

Somalo accoltella un senzatetto in Germania, poi gli taglia la testa

Somalo accoltella un senzatetto in Germania, poi gli taglia la testa

Negli ultimi mesi, l’autore è stato responsabile di diversi furti e di un’aggressione separata

Una settimana fa, un 21enne ha accoltellato un uomo di 52 anni in un rifugio per senzatetto nella città tedesca di Regeni. La polizia locale ha reso noto l’incidente lunedì, aggiungendo che il killer aveva tagliato la testa della vittima con un coltello. L’autore si rifiuta di testimoniare, quindi gli investigatori devono ancora scoprire il movente di questo crimine particolarmente brutale.

Il quotidiano Die Welt, che ha riferito del caso, ha dichiarato che secondo la polizia, il medico legale ha concluso che la vittima non era più viva al momento della decapitazione. Il clandestino, arrivato in Germania dalla Somalia, è stato arrestato diverse ore dopo il delitto e successivamente portato in un ospedale distrettuale.

Un portavoce della polizia locale ha detto che non era ancora chiaro quale fosse il movente dell’assalitore. Finora, il sospetto si rifiuta di collaborare con la polizia e non testimonierà.

“Partiamo dal presupposto che ci sia stata una disputa tra l’autore e la vittima, e i due uomini si conoscevano. Finora non c’è alcuna indicazione di un movente politico o religioso”, ha detto il portavoce.

Negli ultimi mesi – ha aggiunto – l’autore è stato responsabile di diversi furti e ferimenti di persone. “Era stato curato una volta all’ospedale distrettuale.”

Il sindaco di Regeni Andreas Kroner ha criticato le autorità responsabili per non aver informato la città del pericolo rappresentato dal somalo.

“Dopo essere stato per la prima volta nell’ospedale distrettuale, è stato semplicemente rimandato per strada senza che nessuno ci dicesse nulla. Questo è inaccettabile per me”, ha detto.

“Non voglio immaginare cosa sarebbe potuto accadere lì. Evoca molti ricordi del caso a Würzburg”, ha detto il sindaco, riferendosi all’attacco del giugno di quest’anno, in cui un uomo di 24 anni, anche lui di origini somale, ha ucciso tre persone e ne ha ferite gravemente altre cinque. In questo caso, l’autore viveva in un ostello per i senzatetto. La polizia gli ha sparato durante l’arresto.

Kroner intende scrivere al ministero dell’Interno e contattare l’Associazione bavarese delle città per promuovere una migliore comunicazione tra le autorità in questi casi.

Immagine del titolo: Gli agenti di polizia assicurano la scena del crimine nel centro di Wuerzburg, in Germania, sabato 26 giugno 2021. La polizia tedesca afferma che diverse persone sono state uccise e altre ferite in un attacco con coltello nella città meridionale di Wuerzburg venerdì. (AP Photo/Michael Probst)

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento