Islam

Sondaggio: il 61% dei francesi afferma che l’Islam è “incompatibile” con la società francese

Sondaggio: il 61% dei francesi afferma che l’Islam è “incompatibile” con la società francese

Un sondaggio Ifop ha rivelato che quasi i due terzi dei francesi, il 61%, pensa che l’Islam

sia “incompatibile con i valori della società francese“.

I risultati sono un aumentati dell’8% rispetto a uno studio precedente pubblicato nel febbraio dello scorso anno e riflettono le crescenti preoccupazioni sull’impatto dell’islam nella vita pubblica contro la tradizionale posizione secolarista francese. Fonte: Le Journal du Dimanche.

Tra la sinistra e la destra politica, c’è disaccordo sul tema dell’Islam. Più della metà – il 54% – dei sostenitori del partito France Insoumise (Unbowed France) di estrema sinistra afferma che il culto musulmano ha un posto in Francia, rispetto all’85% dei sostenitori del Raduno Nazionale di Marine Le Pen che sostengono il contrario.

Frédéric Dabi, vicedirettore generale di Ifop, ha affermato che “la definizione di secolarismo sembra cambiare” rilevando un aumento del sostegno alla separazione tra religione e politica come questione principale rispetto a un sondaggio del 2005 in cui l’uguaglianza religiosa era l’argomento principale di cui erano interessati i francesi.

Rivelato: infiltrazione islamista dei servizi pubblici francesi https://t.co/Y1NmsLrclx

– Breitbart London (@BreitbartLondon) 21 giugno 2019

La maggior parte del focus delle nuove preoccupazioni ruota attorno all’influenza dell’islamizzazione, con gli intervistati che sostengono il divieto di simboli religiosi in molti aspetti della vita pubblica. Il settantacinque per cento ha affermato di essere d’accordo sul divieto dei simboli religiosi per gli utenti dei servizi pubblici e il 72 per cento ha sostenuto un divieto per i dipendenti delle società private, con quelli a destra che favoriscono maggiormente i divieti.

Un totale del 61% dei francesi afferma che sosterrebbe pasti alternativi alla carne di maiale per i pasti a scuola, ma tra i sostenitori di Le Pen il numero scende al 44%.

Anche il “Le Pen’s National Rally” ha ottenuto il punteggio più alto nel sondaggio quando si è posto il problema di quale partito fosse il più adatto ad affrontare le sfide dell’islamizzazione, con il 37% a sostegno del partito populista rispetto a solo il 20% per il presidente francese Emmanuel Macron Fonte: La République En Marche! (LREM / Republic on the Move).

La fiducia in Le Pen nell’affrontare la questione arriva dopo che il suo partito ha sconfitto LREM alle elezioni del Parlamento europeo di maggio.

La maggior parte dei francesi afferma che Le Pen farebbe meglio di Macron sulla migrazione

https://t.co/LoqKVmsjgd

– Breitbart London (@BreitbartLondon) 9 febbraio 2019

Le Pen ha invitato Macron a dimettersi dopo il voto di maggio. Ha detto che le nuove elezioni nazionali “dovrebbero avvenire immediatamente a causa dei risultati di ieri, ma soprattutto a causa della posizione di Macron durante le elezioni in cui non era il garante della costituzione, ma è diventato un giocatore attivo in uno dei partiti“.

Anche il leader del Rally Nazionale è andato meglio di Macron nel sondaggio sui problemi di migrazione. Un sondaggio pubblicato a febbraio ha suggerito che gli elettori francesi avevano più fiducia in Le Pen per affrontare i problemi di migrazione di massa di quanto non avessero nel presidente francese in carica.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento