Migranti / Politica / World News

Spagna: I magistrati prendono di mira Vox per controversa campagna sui costi dei migranti

Spagna: I magistrati prendono di mira Vox per controversa campagna sui costi dei migranti

I pubblici ministeri spagnoli stanno indagando sul partito populista Vox, guidato da Santiago Abascal, su una campagna elettorale che paragona la spesa mensile del governo per i minori migranti alla spesa mensile per gli anziani spagnoli che ricevono pensioni.

Lanciato poco prima delle elezioni regionali a Madrid, previste per il 4 maggio, il manifesto recita: “Un minore migrante, 4.700 euro al mese, tua nonna, 426 euro di pensione al mese”, e mostra un’anziana da una parte e un giovane che indossa un cappuccio e una maschera dall’altra.

A seguito delle denunce presentate dai politici del Partito socialista operaio spagnolo (PSOE) e dell’estrema sinistra Unidas Podemos (Uniti possiamo), la procura di Madrid ha annunciato mercoledì scorso di aver aperto un’inchiesta su Vox per presunti “crimini d’odio”. Fonte: El País .

In una conferenza stampa, il ministro degli Affari sociali di estrema sinistra Ione Belarra ha accusato la campagna pubblicitaria del partito populista di attaccare i “bambini più vulnerabili” in Spagna e di “criminalizzare i ragazzi e le ragazze che migrano da soli”.

Anche l’UNICEF, Save the Children e la Caritas hanno condannato i cartelloni pubblicitari in una dichiarazione congiunta rilasciata la scorsa settimana, sostenendo che si è parlato di incitamento all’odio e disinformazione.

Alcune autorità regionali contestano l’esattezza delle cifre riportate sui manifesti. Una fonte che lavora presso il Dipartimento per le politiche sociali e gli affari familiari di Madrid ha affermato: “Non esiste un ufficio che dia ai minori che arrivano senza un tutore 4.700 euro da spendere per quello che vogliono”.

Tuttavia, un rapporto dell’emittente spagnola RTVE menziona che i dati presentati da Vox sono stati presi da uno studio che mostra il costo totale dei minori migranti che include l’alloggio e altre spese di soggiorno.

In Francia sono state osservate cifre simili a quelle mostrate sui cartelloni pubblicitari di Vox. Nel 2019, un rapporto di Agence France-Press (AFP) ha osservato che ciascuno dei circa 41.000 migranti minorenni – il 95% dei quali maschi – costa al governo francese circa 50.000 euro all’anno, pari a circa 4.166 euro al mese.

La controversa campagna pubblicitaria di Vox arriva poche settimane dopo che la loro leadership e i loro sostenitori sono stati attaccati da estremisti di estrema sinistra durante un comizio nella zona di Vallecas a Madrid. Violenti di sinistra sono stati filmati mentre lanciavano sassi e altri oggetti contro il leader del partito, Santiago Abascal, così come i suoi sostenitori, mentre teneva un discorso nella capitale spagnola. L’attacco ha provocato 55 feriti , tra cui 21 agenti di polizia.

La regione madrilenica è attualmente governata da Isabel Díaz-Ayuso del Partito Popolare di centro-destra (PP), che ha chiesto elezioni anticipate a seguito di una disputa politica tra il suo partito e il partito centrista-liberale Ciudadanos. Al momento, i sondaggi mostrano il Partito Popolare al primo posto, ma manca anche di una netta maggioranza del 50%. Ciò significa che Vox, che è arrivato a circa il 10%, potrebbe svolgere un ruolo cruciale di kingmaker nella formazione di un nuovo governo regionale.

Non sorprende che i partiti di sinistra abbiano fatto pressione su Díaz-Ayuso affinché rifiutasse qualsiasi alleanza con Vox.

Vox, dopo le elezioni nazionali del 2019, dove ha ottenuto 3,6 milioni di voti (18 per cento) e 52 seggi al Congresso dei deputati, è diventato il terzo partito più grande del paese.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento