Islam

Spagna: Tentata aggressione con machete. “Ti Ucciderò” – “Allahu Akbar” – (video)

Spagna: Tentata aggressione con machete. “Ti Ucciderò” – “Allahu Akbar” – (video)

Le forze dell’ordine spagnole hanno arrestato Mohamed Q, cittadino marocchino il giorno di Natale per aver tentato un aggressione in una strada centrale di Castellón de la Plana con un grosso machete.
Oltre alla lunga esperienza criminale di Mohamed, compresi gli abusi sessuali su minori, è uno stretto parente di un membro dell’ISIS che in precedenza viveva a Castellón.

I fatti sono avvenuti alle quattro del pomeriggio del giorno di Natale, quando gli agenti sono stati allertati per un uomo armato che minacciava di uccidere i passanti in una strada centrale di Castellón. All’arrivo, la polizia ha osservato il terrorista trasportare un machete di 35 centimetri e gridare “Allahu Akbar” e “Ti ucciderò”. Gli agenti hanno immobilizzato e arrestato il jihadista, e un giudice lo ha mandato in prigione per minacce terroristiche.

L’incidente presenta somiglianze con i recenti attentati in altri paesi europei, tra cui gli attentati terroristici islamici di ottobre in una chiesa di Nizza, in Francia, in cui tre persone sono state uccise con un coltello, e nella città tedesca di Dresda, dove un individuo ha accoltellato due turisti, uno dei quali è morto. La Svizzera ha classificato come terrorista della jihad l’accoltellamento, alla fine di novembre, di due persone in un supermercato di Lugano da parte di una donna.

È stato rivelato che, oltre ai precedenti penali di Mohamed, compresi i crimini di abusi sessuali su minori, il jihadista è uno stretto parente di un membro dell’ISIS che aveva vissuto a Castellón prima di unirsi all’organizzazione terroristica in Siria. Attualmente si trova in carcere in Marocco.

L’abitazione di Mohamed è stata perquisita e sono stati trovati numerosi dispositivi elettronici che sono oggetto di indagini da parte di agenti dell’anti-terrorismo.

La leadership di sinistra spagnola non solo ignora questi violenti incidenti, ma continua a permettere ai migranti illegali e spesso minacciosi di inondare i loro confini. L’aumento dei migranti e dei clandestini continua a portare sia persone estremamente pericolose che spesso malate con valori e ambizioni che sono in netta opposizione ai valori e alle leggi occidentali.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento