Islam

Studentessa universitaria turca minacciata di esecuzione in stile ISIS per aver promosso i diritti LGBT

Studentessa universitaria turca minacciata di esecuzione in stile ISIS per aver promosso i diritti LGBT

Uno studentessa universitaria che promuoveva i diritti LGBT è stata minacciata online di essere scaraventata fuori da un edificio alto, Un metodo di esecuzione utilizzato dal gruppo militante dello Stato Islamico (ISIS) contro le persone ritenute membri della comunità LGBT. Fonte: giornale Birgàn.

Nazli Ikra sztay, una studentessa di scienze politiche presso l’Università di Ankara, ha ricevuto la minaccia su Whatsapp dopo aver annunciato un evento chiamato “lotta per i diritti LGBTI nel campus” ad altri gruppi che coinvolgono studenti universitari sulla popolare app di messaggistica.

“Mi sono confrontata con un messaggia privato che diceva: ‘Cancella quel messaggio immorale'”, ha detto Birgàn, aggiungendo che la sua amica aveva ricevuto un messaggio simile.

“Elimina il messaggio e non rendere il gruppo (Whatsapp) un luogo per la vostra depravazione” Il messaggio a ztay ha detto. “Non ci abituereremo mai, e ti butteremo giù da edifici alti.”

L’ISIS usa spesso il metodo di gettare persone dagli edifici alti, pubblicando immagini di tali esecuzioni di individui LGBT sui social media negli ultimi anni.

Dopo aver indagato, lei e la sua amica hanno appreso che il messaggio era stato inviato da una matricola del dipartimento di Scienze Politiche dell’università che faceva parte di una banda jihadista, che tornava in Siria “di volta in volta”.

Un gruppo per i diritti delle donne nel campus, la Solidarietà delle donne di Malkiye, ha rilasciato una dichiarazione a sostegno di ztay contro la minaccia online.

“Vi ricordiamo ancora una volta; che nessuna delle nostre amiche, il soggetto della lotta LGBTI – o il nostro amico difensore dei diritti sono soli. Siamo fianco a fianco e forti insieme contro il linguaggio dell’odio e il bullismo!” il gruppo ha twittato venerdì.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento