World News

Svezia: 5.000 veicoli controllati alle frontiere e nei porti per combattere l’aumento dei reati.

Svezia: 5.000 veicoli controllati alle frontiere e nei porti per combattere l’aumento dei reati.

Le autorità svedesi hanno fermato e perquisiti oltre 5.000 veicoli in 36 ore nei porti di Stoccolma, Göteborg, e Trelleborg a seguito di una nuova operazione destinata a combattere le bande di criminali che tentano di entrare in Svezia.

L’operazione di polizia, denominata “Operazione Trident“, ha finora impedito l’ingresso nel paese a 22 persone . Fonte : Sveriges Radio.

Mats Löfving, il capo del dipartimento operativo nazionale della polizia Noa, ha commentato l’iniziativa dicendo: “Abbiamo intensificato la sorveglianza delle frontiere per scoraggiare le persone intenzionate ad entrare nel paese per commettere reati.”

Il capo della polizia ha aggiunto che l’operazione avrebbe aiutato la polizia a riferire al governo federale su come combattere le reti criminali internazionali in modo più efficace.

Impariamo sia sulle persone che sui veicoli con quali modalità e quali approcci i criminali utilizzano per varcare le frontiere”.

L’ operazione “Trident” segna la reintroduzione dei controlli alle frontiere tra la Svezia e la Danimarca a seguito di un’ondata di attentati e sparatorie avvenute a Copenaghen provocate da gang di criminali provenienti dalla Svezia.

Un sondaggio ha rivelato la scorsa settimana che i populisti sono diventati il primo partito in Svezia, L’Operation Trident potrebbe essere un ultimo disperato tentativo da parte del partito del governo socialdemocratico per convincere gli elettori che il loro partito si preoccupa della sicurezza delle frontiere.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento