Islam / World News

Svezia: Dottore in teologia: l’islamismo è il male ed è ora di cambiare il nostro atteggiamento

Svezia: Dottore in teologia: l’islamismo è il male ed è ora di cambiare il nostro atteggiamento

La Teologa Ann Heberlein avverte sul quotidiano svedese Nyheter Idag dei pericoli dell’ islamismo.

“Il male”, ha scritto Hannah Arendt in “Responsabilità e giudizio”, è una cosa che ci fa pensare “questo non sarebbe dovuto accadere.

“Durante i preparativi di Natale, il male si è fatto conoscere – prima un atto di terrorea Strasburgo. Un uomo spara in modo irrazionale su un gruppo di persone. Cinque persone muoiono e dieci rimangono ferite. Questo non sarebbe dovuto accadere.

Appena una settimana dopo la strage di Strasburgo, due giovani donne, la Norvegese Maren di 28 anni, e la danese Louisa di 24 anni, sono state bestialmente ucciso in Marocco.

Le due amiche erano andate andando a trascorrere le loro vacanze di Natale e a fare delle escursioni nelle montagne dell’Atlante. Quella che doveva essere un’avventura, un ricordo per tutta la vita, si è conclusa con la loro morte. Diversi uomini vengono arrestati, sospettato di aver ucciso le due donne. Questo non sarebbe dovuto accadere.

Il denominatore comune degli atti si scrive ISLAMISMO. Gli autori di Strasburgo, così come gli assassini in Marocco, sono stati segnalati come terroristi islamici.

Accecato dal fanatismo religioso e l’odio dello stile di vita occidentale, che essi considerano peccato, attaccano persone innocenti. Noi siamo i loro nemici.

Oggi, la Svezia è per i terroristi ISIS quello che Argentina e Brasile erano per i nazisti dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Invece di essere rinchiusi, i terroristi ricevono la vista di un asssitente sociale. E ‘giunto il momento di cambiare il nostro atteggiamento”.

Condividi questo Articolo