Islam / Migranti / Report / World News

Svezia: il deputato pro-migrazione Hanif Bali indagato per aver fatto pressioni su ragazze minorenni per foto di sesso e nudo

Svezia: il deputato pro-migrazione Hanif Bali indagato per aver fatto pressioni su ragazze minorenni per foto di sesso e nudo

Il partito moderato svedese ha sospeso le indagini interne su uno dei suoi parlamentari che è stato accusato, tra le altre cose, di aver fatto pressioni su un’adolescente per fare sesso con lui. Invece, il partito ha esortato la ragazza e la sua famiglia a portare la questione alla polizia.

La vittima, di 17 anni, sostiene che dopo aver inizialmente incontrato Bali alcuni mesi prima, ha tentato di convincerla a fare sesso con lui, le ha chiesto di inviare foto di nudo e ha promesso di aiutarla a entrare nella politica svedese in futuro, riferisceExpressen . Aveva 15 anni al momento dell’incidente, secondo SVT.

“Nel caso di specie, diverse informazioni – indipendentemente da ciò che è vero o meno – sono del tipo che dovrebbero essere processate in tribunale, piuttosto che in un’indagine interna. I moderati hanno quindi invitato la persona interessata e il suo tutore a fare un rapporto di polizia”, ha detto il segretario del Partito moderato Gunnar Strömmer ad Aftonbladet.

Bali, nato all’estero (Persia), si è fatto un nome promuovendo l’immigrazione e la diversità. In un’intervista con l’American Jewish Congress, ha detto: “Uno dei più grandi punti o missioni che ho è davvero lasciare che i nati stranieri, o davvero chiunque, siano giudicati dal loro carattere, e non avere una pre-definizione, un’idea, di quali siano le loro diverse opinioni e morali. E questo è uno dei maggiori ostacoli quando si tratta di come vengono trattate le popolazioni nate e immigrate all’estero. Le persone presumono un sacco di cose su di loro”.

In risposta ai rapporti della polizia presentati contro il deputato del Partito Moderato Hani Bali, i pubblici ministeri dell’Ufficio del Procuratore Speciale hanno annunciato la scorsa settimana in un comunicato stampa di aver avviato un’indagine preliminare contro il legislatore sul sospetto sfruttamento di bambini per posa sessuale.

Ci sono stati diversi rapporti della polizia contro il membro del Riksdag e ho deciso di avviare un’indagine preliminare su uno dei rapporti per il crimine di sfruttamento di bambini per posa sessuale “, ha scritto il procuratore capo Maria Seterup.

Bali ha scritto sui social media la scorsa settimana per respingere le affermazioni dellla 17enne, scrivendo: “Ho molte prove che dimostrano che sono innocente di ciò di cui sono stato accusato e che questa è piuttosto una cospirazione di dissidenti in cui a un giovane è stato permesso di agire come una pedina nel gioco”.

Sebbene Bali abbia respinto le accuse di cattiva condotta sessuale contro di lui, da allora si è allontanato dalla politica parlamentare, secondo una dichiarazione fatta dal leader del gruppo del partito Tobias Billström.

“Ho parlato con Hanif Bali, e ora sta prendendo un time-out in conformità con la nostra dichiarazione di candidato firmata da tutti i moderati eletti”, ha scritto Billström. “L’attenzione mediatica rende difficile lavorare nell’incarico di deputato. Questa non è in alcun modo un’ammissione di colpevolezza delle accuse mosse contro di lui, ma una misura di routine che deriva dalla nostra dichiarazione di candidato. Ora lasciamo che sia la magistratura a provare o meno le accuse”.

Questa non è la prima volta che i procuratori speciali hanno indagato sui politici del Partito Moderato per presunta cattiva condotta sessuale contro le donne. Infatti, proprio il mese scorso, Torbjörn Tegnhammar, l’ex leader del Partito Moderato a Malmo, si è dimesso sulla scia di diverse accuse di cattiva condotta sessuale mosse contro di lui.

Il problema della cattiva condotta sessuale tra i politici svedesi, sfortunatamente, non è limitato al Partito Moderato.

Giorni fa, un politico di alto rango dei socialdemocratici è stato arrestato con l’accusa di stupro nel Värmland, una contea che si trova lungo il confine svedese-norvegese. Camilla Anglemark, un alto funzionario dei socialdemocratici del Värmland, ha risposto alle accuse contro il suo collega di partito, dicendo: “Siamo rattristati da questo. È molto grave e la persona in questione non continuerà i suoi incarichi nei socialdemocratici”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento