Politica / World News

Svezia: La polizia interrompe le proteste di Black Lives Matter a Stoccolma (video)

Svezia: La polizia interrompe le proteste di Black Lives Matter a Stoccolma (video)

La polizia ha bloccato diverse proteste illegali di Black Lives Matter a Stoccolma ieri sera, quando i manifestanti si sono rifiutati di disperdersi. L’ordine di disperdersi è stato dato dopo che le dimensioni della folla hanno superato i limiti legali stabiliti in risposta alla pandemia di coronavirus Wuhan (COVID-19).

La protesta è stata annunciata come una dimostrazione di sostegno al movimento Black Lives Matter degli Stati Uniti, un’organizzazione “antirazzista” che ha assunto un ruolo di primo piano nelle rivolte in corso che hanno scosso le città in tutto il paese per più di una settimana. Le rivolte sono iniziate in risposta alla morte di George Floyd, un uomo di colore che è morto mentre veniva preso in custodia dagli agenti di polizia in Minnesota la scorsa settimana.

Gli organizzatori della protesta avevano ricevuto il permesso ufficiale di tenere l’evento tra le 18 e le 20 a Stoccolma Sergels Torg, una piazza vicino alla stazione centrale di Stoccolma. La Svezia ha vietato raduni di oltre 50 persone come misura di allontanamento sociale in risposta all’epidemia di coronavirus di Wuhan, uno dei pochi divieti che il paese ha promulgato. Così, quando sono arrivate centinaia di persone, la polizia è stata costretta ad agire.

I dimostranti si stavano già radunando nel pomeriggio, con molti manifesti recanti slogan come “Black Lives Matter” e “I can’t breathe” – questi ultimi sono diventati un comune grido di protesta tra i rivoltosi negli Stati Uniti.

“Siamo qui per sostenere il movimento Black Lives Matter”, ha detto Ronncie Anuforch, uno dei dimostranti, secondo un rapporto della svedese The Local. “È davvero bello vedere tutti coloro che si sono riuniti qui.”

Quando la folla è cresciuta molto più di 50 persone, gli organizzatori hanno chiesto ai partecipanti di disperdersi. I manifestanti si sono rifiutati di cooperare, spingendo la polizia ad agire. Alcuni rapporti sostengono che gli agenti hanno usato spray al peperoncino sui manifestanti.

Secondo i rappresentanti della polizia, un manifestante è stato arrestato per aver lanciato pietre contro gli ufficiali, ma non sono state segnalate lesioni.

Dopo che la folla è stata dispersa, i manifestanti hanno cominciato a fluire in altre parti della città, anche fuori dal Palazzo Reale, dove hanno affrontato gli agenti di polizia. È stato pubblicato un video che mostra la polizia che usa lo spray al peperoncino per disperdere i manifestanti.

Le relazioni sul numero dei manifestanti variano da diverse centinaia e diverse migliaia. Un portavoce della polizia ha rifiutato di dare un numero, ma ha detto “era comunque molto più di 50” secondo un rapporto di Reuters.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento