Islam / Migranti

Svezia: L’assassino sfugge alla giustizia e prende in giro le vittime, “lode ad Allah …”

Svezia: L’assassino sfugge alla giustizia e prende in giro le vittime, “lode ad Allah …”

Issa El Chaer, 22 anni, ha ucciso un giovane svedese ad Ånge e poi è fuggito a casa nel suo mondo arabo. Nei post su Flashback, si vanta dell’attacco dal Libano, prende in giro la polizia svedese e loda il dio musulmano Allah.

Issa El Chaer è sfuggita alla giustizia dopo il brutale omicidio di Alexander ad Ånge, nel Västernorrland. Il 20enne svedese è morto soffocato con del nastro adesivo nel suo appartamento nel dicembre 2019.

“Sono un assassino glaciale e ne sono orgoglioso, volevo derubare Alexander ora mi rilasso in Libano senza che nessuna puttana mi disturbi, vedi, mi fotto ogni paese ogni giorno, tutti gli altri sono i peggiori, mi rilasso qui sulla spiaggia e rido di tutti voi stronzi di mamma”.

Così scrive un utente su Flashback che la polizia secondo Wanted crede di essere Issa El Chaer, in un post su Flashback.

“Fanculo le tue mamme i maiali non mi prenderanno mai nemmeno Donald Trump! Inshallah”, continua.

Nei post su Flashback, El Chaer prende in giro sia la vittima che la polizia svedese.

“Stavo per tagliarne un’altra in Svezia o diverse verità prima di axx, preferisco l’omicidio … siete tutti morti infedeli”, scrive.

Altri quattro uomini sono già stati condannati per coinvolgimento nell’omicidio, secondo Samhällsnytt. Su Flashback, Issa El Chaer lamenta che il suo complice non è fuggito con lui:

È solo un peccato che Vincent abbia preso la punizione senza di me, ma sono intelligente ad andarmene subito. Devi fare la tua parte in Svezia e poi taggare dal paese. Chiamatela libertà, ghabes!

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento