Islam / Migranti / Politica

SVEZIA: Migrante di 60 anni si dichiara ‘bambina’ al confine svedese

SVEZIA: Migrante di 60 anni si dichiara ‘bambina’ al confine svedese

Una donna di 60 anni ha affermato di essere una bambina nel tentativo di entrare in Svezia per visitare sua madre dopo che il paese ha introdotto severi controlli alle frontiere.

Mentre i cittadini svedesi sono autorizzati ad attraversare il confine senza limitazioni, quelli con passaporto straniero hanno bisogno di un motivo valido per entrare nel paese in base alle attuali normative sul blocco del coronavirus. Una di queste valide scuse ai sensi delle norme stabilisce che i minori di 18 anni possono entrare per visitare i loro genitori in Svezia.

Linnea Lokind, un’agente di polizia di frontiera che lavora a Malmö al confine del ponte dell’Öresund con la Danimarca, ha rivelato in un caso estremo di aver avuto a che fare con una donna sui 60 anni che ha tentato di usare la scappatoia infantile per entrare nel paese.

“Ho dovuto spiegarle che ha smesso di essere una bambina quando aveva 18 anni”, ha detto Lokind all’emittente svedese SVT.

Anche gli stranieri che lavorano in Svezia si trovano ad affrontare problemi alla frontiera, secondo il danese Søren Andersen che ha affermato che le regole non sono abbastanza chiare.

“Le regole non sono così chiare per quelli di noi che non sono turisti. Si rischia di aver fatto un un lungo viaggio per niente”, ha detto Anderson.

I funzionari svedesi hanno respinto quasi 8.000 persone al confine con la Danimarca da quando la Svezia ha implementato i controlli alle frontiere il 22 dicembre..

Il mese scorso, l’Unione Europea ha collocato la Svezia nella zona a più alto rischio per la diffusione del coronavirus Wuhan. La vicina Finlandia è stata elencata come il paese con i tssi di infezione più bassi del blocco politico insieme alla Grecia.

La Svezia, che ha avuto restrizioni più leggere rispetto a molti paesi dallo scoppio della pandemia, non è l’unico paese ad aver chiuso di recente le sue frontiere e ad aver limitato l’ingresso per gli stranieri. Il mese scorso la Germania ha chiuso il confine con la Repubblica ceca, provocando una coda di centinaia di veicoli alla frontiera.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento