World News

Svezia: Migrante sudanese arrestato per aver stuprato una donna e ucciso un’adolescente che ha cercato di intervenire

Svezia: Migrante sudanese arrestato per aver stuprato una donna e ucciso un’adolescente che ha cercato di intervenire

La polizia svedese ha arrestato un migrante sudanese che ha violentato una donna e ucciso l’adolescente svedese che ha tentato di fermarlo.

All’inizio di questa settimana, Abubaker Mohamed, di 22 anni, è stato arrestato a Hornàs con l’accusa di omicidio, stupro, grave traffico di droga e gravi abusi.

Secondo un rapporto del portale di notizie svedese Samhàllsnytt, Mohamed ha accoltellato il 19enne Tommie Lindh a morte in un appartamento di Hornàsand quando Lindh ha tentato di impedirgli di violentare una ragazza.

Mercoledì, il 22enne ha negato i crimini di cui è stato accusato in un’udienza presso il tribunale distrettuale di Ngermanland. In seguito all’udienza, il procuratore della Camera Stina Sjàqvist ha detto all’emittente svedese SVT che Abubaker Mohamed è sospettato di aver commesso due stupri, contro una vittima la stessa domenica in cui è stato commesso l’omicidio.

Solo a metà del mese di maggio, la Svezia ha visto due migranti arrestati per omicidio e tre migranti arrestati o giudicati colpevoli di stupro.

Giorni fa un migrante curdo residente in Svezia è stato accusato di aver ucciso la sua fidanzata diciassettenne, Wilma Andersson, dopo che la sua testa è stata trovata in una valigia nel suo appartamento.

Il 2maggio, un tribunale svedese ha ordinato l’espulsione di un richiedente asilo afghano dopo averlo riconosciuto colpevole di aver brutalmente violentato una ragazza di 14 anni a Jonkaping.

Giorni dopo,l’8 maggio, un 16enne migrante giordano è stato incarcerato in un centro di detenzione minorile dopo essere stato condannato per dieci crimini separati, tra cui lo stupro di una ragazza di 13 anni nel 2019.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento