Islam / World News

Svezia: Migrante violenta minore nella casa in cui è stato accolto

Svezia: Migrante violenta minore nella casa in cui è stato accolto

Un ragazzo migrante di 17 anni non accompagnato è sospettato di aver violentato una ragazza molto più giovane nella famiglia adottiva in cui è stato inserito. In sua difesa, durante l’interrogatorio ha spiegato che questo era perfettamente legale nel suo paese d’origine, e nessuno gli ha detto diversamente in Svezia, ha riportato il giornale Lokaltidningen.

Secondo la vittima, è stata costretta a fare sesso con il diciassettenne nell’aprile di quest’anno. Lui, a sua volta, ha ammesso di avere avuto rapporti sessuali con lei, ma ha sostenuto che non era a conoscenza che questo è contro la legge. Invece, lo ha descritto come “qualcosa che accade tra due bambini“.

“[NN] ha ammesso l’evento in una certa misura, ma ha dichiarato che non conosce le leggi che si applicano nel paese per quanto riguarda il sesso e la convivenza. I direttori delle scuole sono obbligati a informare ogni singola persona sulle regole che si applicano al sesso e alla convivenza in Svezia “, ha affermato il tribunale amministrativo, come citato da Lokaltidningen.

Tuttavia, è emerso anche che all’imputato sono state chiaramente spiegate le regole che si applicano in Svezia sulle relazioni sessuali nelle sue precedenti sistemazioni.

Il tutore legale ha sottolineato che il diciassettenne va bene a scuola. Ha descritto anche l’evento come un “one-off (una tantum)” e ha sottolineato che portare il ragazzo in un centro per cure speciali avrebbe distrutto i suoi progressi. Tuttavia, il tribunale amministrativo non ha condiviso questo atteggiamento e ha deciso che il diciassettenne dovrà essere sottoposto a cure speciali per sei mesi con effetto immediato. A tempo debito, sarà perseguito per stupro di minorenne.

L’inchiesta ha anche rivelato che il colpevole possa effettivamente avere più di 20 anni. In questo caso, la pena sarà più lunga.

Secondo la legge svedese, la pena per lo stupro su minore varia tra due e otto anni di prigione.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento