World News

Svezia: Quattro migranti africani stuprano brutalmente una ragazzina di 13 anni

Svezia: Quattro migranti africani stuprano brutalmente una ragazzina di 13 anni

Quattro migranti in età militare età dell’ Eritrea hanno brutalmente stuprato una ragazza di 13 anni in un bagno a Örebro County. Fonte: News Report.

Gli uomini migranti, di età compresa tra i 20 e i 25, hanno a turno violentato la povera ragazza dopo averla costretta all’interno di un bagno nella città di Hallsberg. Uno degli africani ha filmato l’intero attacco. Fonte: SVT.

Si legge nell’atto di accusa:
Il rapporto sessuale è stata preceduta da violenze, almeno due degli imputati ha afferrato il collo e la spalla della ragazza, picchiandola e sbattendole la testa contro un muro per poi spingerla dentro una una toilette. Gli imputati hanno poi proceduto ad avere rapporti vaginali”.

La vittima, una ragazza di 13 anni svedese, ha subito una serie di ferite: emorragie interne, una mano insanguinata, e lividi alla sua spalla, braccio, le mani e le ginocchia.

Anche se i cinque migranti sono stati inizialmente arrestati in relazione alla violenza sessuale, solo quattro sono stati formalmente stati accusati di stupro nei confronti di un minore.

Per la registrazione video del crimine, uno degli imputati è stato accusato di “fotografia abusiva e pornografia infantile”.

I pubblici ministeri hanno chiesto che, in caso di condanna, tutti e quattro gli imputati siano deportati in Eritrea con il divieto di ingresso in Svezia per 15 anni dopo aver scontato la loro pena,

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento