World News

Svezia: richiedente asilo stupra ragazza adolescente disabile

Svezia: richiedente asilo stupra ragazza adolescente disabile

Le autorità svedesi hanno accusato un richiedente asilo di stupro di una ragazza adolescente disabile.

Il cittadino del Kosovo a cui era stato emesso un ordine di espulsione dopo che la sua domanda di asilo era stata negata, è accusato di aver costretto una ragazza di 15 anni handicappata a fare sesso con lui dopo averle dato 200 krona svedesi (18 euro) e delle sigarette.

Secondo il procuratore Alexandra Giraldo, i due si erano conosciuti su internet. Dopo aver convinto la ragazza a incontrarlo, lo stupratore ha usato la violenza per costringere la giovane ragazza a fare sesso con lui in due diverse occasioni lo scorso autunno nella città di Trollhettan. Fonte: Nyheter Idag

Nel capo di accusa si legge: “I’uomo ha impropriamente approfittato della ragazza a causa della sua disabilità, l’abuso è avvenuto la sera in un parco mentre la ragazza si è trovata in una situazione particolarmente vulnerabile”.

Durante l’interrogatorio da parte delle autorità, il cittadino del Kosovo ha negato di aver commesso alcun crimine, sostenendo che non era a conoscenza dell’età della ragazza e che quanto avvenuto era consensuale.

Il procuratore Alexandra Giraldo ha esortato la corte a deportare il sospettato e a vietargli di tornare in Svezia per almeno dieci anni.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento