Islam / World News

Svezia: Una Gang di Migranti, Urina su un Teenager

Svezia: Una Gang di Migranti, Urina su un Teenager

Utopia dell’arricchimento culturale progressista preferito da tutti.

Un nuovo video dalla Svezia mostra una banda di migranti che picchiano e urlano contro un adolescente svedese nell’ultimo esempio di arricchimento culturale dell’utopia progressista preferita da tutti.

La clip mostra il ragazzo che viene deriso, insultato e picchiato mentre il gruppo di migranti discute di togliergli i soldi.
Fammi pisciare su di lui“, afferma uno dei migranti prima di ordinare al ragazzo di aprire la bocca e di urinargli in bocca.

Ricorda che non esistono zone vietate, non ci sono problemi derivanti dall’immigrazione, il multiculturalismo è un punto di forza e ora abbiamo una società più sicura e più unita dopo 2 decenni di frontiere aperte. Purtroppo questo è solo l’inizio “, ha twittato Henrik Palmgren insieme al video.

Nonostante i gravi problemi con la criminalità migratoria, il governo e le autorità svedesi sembrano essere più intenzionati a perseguire coloro che si lamentano.

Numerosi svedesi sono stati accusati di incitamento all’odio per essersi lamentati della migrazione di massa sui social media.

I sondaggi mostrano che i migranti sono ampiamente sovrarappresentati nei crimini violenti e stupri in Svezia, ma il governo ha smesso di raccogliere statistiche ufficiali nel 2005.

Questo è stato molto prima che il problema fosse esacerbato dall’arrivo di oltre 150.000 nuovi “rifugiati” principalmente dai paesi islamici dal 2015 in poi.

Attacchi di granate e sparatorie mortali in Svezia – preoccupazioni per le quali una volta venivano derise dai media come “teoria della cospirazione” – rappresentano ora una “emergenza nazionale” secondo un nuovo rapporto di Quillette.

All’inizio di quest’anno, l’autore svedese Björn Ranelid ha avvertito che il livello di criminalità e violenza che il paese precedentemente sedato sta vivendo equivale a una “guerra su piccola scala“.

A ottobre, l’ex CEO della società di autotrasporti Scania ha anche avvertito che la Svezia si sta dirigendo verso la guerra civile a causa dell’immigrazione di massa incontrollata.

L’amministratore delegato di Volvo ha anche affermato che la società sta valutando di spostare la propria sede centrale fuori dalla Svezia, in parte a causa di un aumento della criminalità violenta.

A novembre, un giornalista di sinistra in Svezia che ha sostenuto con veemenza l’immigrazione di massa ha cambiato la sua melodia, ammettendo che in Svezia, “tutti sapevano che sarebbe finita in un disastro“.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento