World News

Svizzera: Donna cieca derubata e violentata da nordafricani sul treno

Svizzera: Donna cieca derubata e violentata da nordafricani sul treno

Sabato 14 dicembre 2019

Sono solo le 18:00, ma è già buio, quando Erika Kälin (50 anni) prende il treno Interregionale per Zurigo a Langenthal, il suo fidanzato Reinhard Schütz (55 anni) l’accompagna.

I due atleti sono appena tornato da una manifestazione di Natale. Non ci sono molti passeggeri nella carrozza. “In principio c’erano poche persone“, afferma Kälin, che è quasi completamente cieca.

Ad Olten il treno diventa silenzioso. “Improvvisamente eravamo quasi soli“, afferma Kälin. Poi un’orda di uomini è entrata nella vettura. “Correvano avanti e indietro più volte e, infine, hanno preso un posto a sedere nei sedili dietro di noi“.

Ripensadoci adesso, è chiaro che erano alla ricerca di una vittima.”

Gli uomini parlano ad alta voce tra di loro in una lingua che la coppia non può capire. “Avevano vino, birra o grappa con loro e puzzavano terribilmente di alcol“.

Kälin aveva appeso la giacca al gancio accanto al suo sedile. Improvvisamente ha sentito un fruscio. ha quindi controllato le tasche della giacca e rimane scioccata: “. Il mazzo di chiavi era sparito !

Kälin piangendo disperata inizia a cercare le sue chiavi aiutata dal fidanzato, mentre uno del gruppo fa finta di aiutarla nellla ricerca.

Improvvisamente sentivo pressione dietro e sull’inguine. ” Schütz vuole evitare che la situazione degeneri, e cerca di mantenere la calma.

Ma poi uno del gruppo ha afferrato le cosce della mia ragazza. Ho dovuto reagire e ho spinto l’umo lontano da Kälin “.

Quell’uomo mi ha toccata in tutto il corpo“, afferma Kälin. “E ‘stato uno shock, terribile. Sono stata molto felice che il mio amico fosse lì per proteggermi“.

La polizia, informata da Schütz, all’arrivo in stazione centrale di Zurigo, ha arrestato tre dei nordafricani.

Kälin, per fortuna, non ha subito uno stupro o peggio, ma il mazzo di chiavi è scomparso.

La polizia cantonale di Zurigo, che è responsabile della sicurezza presso la stazione centrale, e la polizia locale, confermano l’arresto.

Uno dei nordafricani di 31 anni, marocchino, è stato condannato ad una multa incondizionato per ordine dell’Ufficio del procuratore generale.

Secondo il portavoce della procura Erich Wenzinger, il marocchino che è stato poi trasferito in custodia ha sputato a un poliziotto. Non è stato possibile dimostrare la cattiva condotta degli altri due.

La decisione del giudice e la pena non sono ancora definitive.

Kälin è quasi completamente cieca con una visus del tre per cento in un occhio e otto per cento in un altro. Come fondista parathlete ha vinto numerose medaglie d’Oro e Argento alle Olimpiadi e ai Giochi Mondiali Special invernali del 2017.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento